- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

Gloria immensa

Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]

Viterbo – La meraviglia di Gloria illumina la città e fa splendere santa Rosa.


Multimedia: Il video a 360 e interattivo della macchina di Santa Rosa [4] – Gallery: Il trasporto di Raffaele Strocchia: In alto i ciuffi, i facchini salutano le famiglie [5] – Gloria da San Sisto alla chiesa del Suffragio [6] – Corso Italia, piazza del Teatro, la salita e l’arrivo [7] – L’emozionante trasporto di Gloria [8] di Paola Pierdomenico – Il trasporto di Gloria [9] – Gli ospiti di palazzo dei Priori [10] – Salvini a Viterbo [11] – Il giro delle sette chiese e il canto alla Trinità [12] – Il raduno dei Facchini all’Unione [13] – Santa Rosa, l’attesa [14] – Video: Gloria da San Sisto a piazza del Comune [15]La macchina da piazza delle Erbe a Santa Rosa [16] – Salvini imita i facchini [17]Salvini a Viterbo, selfie e abbracci [18]


La macchina ideata da Raffaele Ascenzi attraversa la città per la quarta volta, ma è come se fosse la prima. Incanta con la sua bellezza, ancora più luminosa. Non passa da via Marconi, si torna al percorso tradizionale, ma le emozioni sono lo stesso tante. Attraversa le vie con il suo incedere sicuro, grazie alla sapiente guida del capofacchino Sandro Rossi, alla forza e alla volontà di ciascun facchino. Nessuno si risparmia.



Viterbo - Santa Rosa - Il trasporto di Gloria - Un facchino [19]

A piazza del Comune la doppia girata per ricordare chi non c’è più. Massimo Gemini, Antonio Febbraro, Alberto Fiorentini, Massimo Sanetti, Remo Patara. E un ricordo speciale per Nicoletta Ascenzi, sorella di Raffaele. Rossi scandisce ogni nome, con forza. La sua voce arriva fino a lassù. Rotta dall’emozione, pensando ai facchini che se ne sono andati. Decisa, quando si rivolge ai suoi. Fin dal primo “Sollevate e fermi” a piazza san Sisto, dopo la benedizione del vescovo Lino Fumagalli. “Rosa è con noi – ricorda Fumagalli – per aiutarci”.

Viterbo - Santa Rosa - Il trasporto di Gloria - Al centro: Il vescovo Lino Fumagalli [20]

La parola al costruttore Vincenzo Fiorillo: “Gloria è in perfette condizioni”. La può passare al sindaco Giovanni Arena, al suo debutto da primo cittadino: “Mi dicono che il percorso è libero, consegno la macchina al Sodalizio e al capofacchino Rossi. Evviva santa Rosa”. La piazza risponde.

Viterbo - Santa Rosa - Il trasporto di Gloria - Al centro: Il sindaco Giovanni Arena [21]

Gloria inizia il suo trionfale trasporto. La prima tappa, in velocità. Arriva leggera a piazza Fontana Grande. La sosta. Poi riparte verso piazza del Comune. Su via Cavour un fuoriprogramma che poteva essere rischioso. Un fotografo inciampa e cade a terra, subito spostato dai facchini prontamente intervenuti. La macchina era a poca distanza.



All’altezza di palazzo Gentili il grido “Evviva Santa Rosa”, nel punto dove nel 1967 Volo d’Angeli si fermò. Al Plebiscito, la doppia girata. Magistrale. L’abbraccio della città. Arriva anche il vicepremier Matteo Salvini per seguire Gloria fino al Suffragio, su invito del presidente Massimo Mecarini.

Viterbo - Santa Rosa - Il trasporto di Gloria - Matteo Salvini con Massimo Mecarini e Sandro Rossi [23]

Altra sosta, piazza delle Erbe. Applausi, grida, incitamenti ai facchini: “Bravi…”. È un coro unico e continuo. I viterbesi non si fermano un momento dall’incitare i loro eroi.

IMG_9007 [24]

Dal Suffragio si va avanti fino alla sosta tecnica a sant’Egidio. Prima d’entrare a piazza del Teatro, dopo avere superato un’altra difficile prova: attraversare il punto più stretto di tutto il percorso. Superata magistralmente. C’è piazza del Teatro, dove lo stupore si fa grande.

IMG_9039 [25]

Gloria ruota ancora su se stessa. Quasi altri due giri per ricordare una ricorrenza importante, i 40 anni dalla fondazione del Sodalizio. Altra sosta, meritata e dovuta. Gloria va ammirata. E poi c’è da prendere fiato, i facchini devono recuperare energie per il tratto più difficile, in salita, verso il sagrato. Di corsa.

IMG_9259 [26]

L’ultimo sforzo. Gloria quasi vola.

Ad attendere i facchini ci sono le loro famiglie. C’è l’abbraccio di un’intera città, grata per tanta meraviglia. Gloria si poggia sui cavalletti. “Santa Rosa, fuori…”. L’ultimo comando del capofacchino. Esplode la festa, per un altro trasporto che finirà nella storia. Gloria immensa, gioia infinita.

Giuseppe Ferlicca


Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]