Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

Tutankhamon-560x80

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tarquinia - Per i lavori di adeguamento sismico del padiglione Bonelli

Mensa della scuola primaria nel convento delle passioniste

Tarquinia - La vincesindaca Martina Tosoni

Tarquinia – La vincesindaca Martina Tosoni

Tarquinia - L'assessora Laura Sposetti

Tarquinia – L’assessora Laura Sposetti

Tarquinia - La consigliera comunale Federica Guiducci

Tarquinia – La consigliera comunale Federica Guiducci

Tarquinia - La dirigente scolastica Dilva Boem

Tarquinia – La dirigente scolastica Dilva Boem

Tarquinia - Un momento dell'incontro sulla scuola

Tarquinia – Un momento dell’incontro sulla scuola

Tarquinia – “Sarà un anno scolastico speciale. Chiediamo la vostra collaborazione”. E’ l’appello rivolto questo pomeriggio dagli amministratori e dalla dirigente scolastica ai genitori dei bambini della scuola primaria presenti al palazzo comunale. Tema della riunione le soluzioni adottate per far fronte ai lavori di adeguamento sismico del padiglione Bonelli. L’apertura del cantiere ha privato la scuola della mensa, che sarà realizzata nel refettorio delle passioniste, a 200 di metri di distanza dall’istituto. Circa 250 bambini dall’1 ottobre andranno a pranzo nel convento. Cambierà temporaneamente la viabilità nel centro storico, per garantire la sicurezza durante gli spostamenti.

A prendere per prima parola la consigliera comunale con delega all’istruzione Federica Guiducci. “Quando ci siamo insediati abbiamo visto che il progetto per il padiglione Bonelli non prevedeva lo spostamento delle aule e della mensa. – ha detto – Abbiamo cercato locali esterni alla scuola per le classi, per non spostare la mensa. Ma tutte le ipotesi presentavano delle problematiche sulla sicurezza. Quindi abbiamo creato delle aule nella palestra e pensato di portare fuori dall’istituto la mensa. La soluzione migliore è stata individuata nel refettorio delle passioniste, che è un locale adibito a mensa con una cucina, dove il personale preparerà il pranzo”.

Alle passioniste è arrivato il ringraziamento della vice sindaca Martina Tosoni, “perché ci hanno aperto le porte del convento, venendo incontro alle nostre esigenze”. Collaborazione e pazienza sono state le parole d’ordine della dirigente scolastica Dilva Boem. “Sarà un anno scolastico speciale – ha dichiarato –. Ci organizzeremo al meglio per affrontare questa novità e per ridurre al minimo i disagi. Il servizio mensa si svolgerà su due turni: dalle 12,10 alle 13,10 e dalle 13,10 alle 14,10”.

Sulla sicurezza degli spostamenti dei bambini “stiamo lavorando con i docenti e il personale scolastico. – ha aggiunto la dirigente scolastica – La strada che collega la scuola al convento sarà chiusa al traffico. Le modalità sono allo studio del comune. Gli alunni cammineranno lungo un percorso guidato, fatto di impronte gialle. Cercheremo di renderli facilmente riconoscibili. L’organizzazione di tutto ciò è ancora fluida. Dobbiamo ancora partire e ci saranno degli aggiustamenti. Chiedo collaborazione e pazienza”. Spazio poi alle domande dei genitori. In modo particolare sulla durata del cantiere.

Al riguardo è intervenuta l’assessora ai lavori pubblici Laura Sposetti, spiegando come “questa soluzione sarà portata avanti fino a giugno, anche qualora l’opera si concludesse a febbraio. Sono necessari altri interventi sugli impianti per rendere il padiglione agibile, che non erano stati previsti nel bando di gara. A settembre del prossimo anno si tornerà alla normalità”. Sulle difficoltà all’uscita in questo inizio di scuola la dirigente scolastica Boem ha affermato che “la presenza di un cantiere di queste dimensioni comporta disagi, anche perché ancora i bambini escono tutti insieme. Nei prossimi giorni la situazione migliorerà. Ma è importante la collaborazione”.

Sul tema della viabilità non ci sono notizie certe. Non è stata ancora emessa l’ordinanza della Polizia locale. Molto probabile la chiusura temporanea di via Giuseppe Garibaldi. Cambiamenti dovrebbero interessare anche via Umberto I, perché sta per partire la ripavimentazione di via Cesare Battisti. Da valutare l’effetto sul traffico del mercato settimanale del mercoledì in piazza Giacomo Matteotti e viale Luigi Dasti.

Daniele Aiello Belardinelli

21 settembre, 2018

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR

Ciminauto -1036x80-16-10-18-OK