--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Politica - Il chiarimento dell'amministrazione comunale

“Nella scuola media di Orte Scalo le lezioni continuano regolarmente”

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Orte - palazzo Nuzzi

Orte – palazzo Nuzzi

Orte – Riceviamo e pubblichiamo – E’ iniziato l’anno scolastico nel migliore dei modi e senza particolari problematiche, forse proprio per questo motivo Idee chiare ha cercato di inquinare la realtà diffondendo falsità nell’opinione pubblica, paventando la chiusura della scuola media di Orte Scalo.

Ebbene, la scuola media di Orte scalo non è chiusa né il sindaco o l’assessore alla pubblica istruzione e né la giunta hanno intenzione di chiuderla, né tantomeno hanno condizionato le libere scelte di alcuni genitori, che hanno autonomamente scelto di iscrivere alla prima classe della scuola media i loro figli presso la scuola di Orte, in via del Campo Sportivo.

Nella scuola media di Orte Scalo le lezioni continuano regolarmente.

Idee Chiare e C. adesso intende comprimere il diritto di libertà dei genitori? O forse dall’alto della loro arroganza pretendono che gli sia chiesto prima il permesso?

I ragazzi sono tutti integrati presso la scuola scelta, le famiglie sono contente e lo hanno personalmente comunicato nel corso della riunione di ieri presso la scuola, alla presenza della dirigente scolastica.

Noi, rispettiamo le scelte delle famiglie e come amministrazione, abbiamo cercato di fornire loro il servizio dello scuolabus.

Proprio sullo scuolabus chiariamo una volta per tutte: la vecchia giunta Primieri, chiedeva alle famiglie 210,00 euro a bambino con riduzioni del 25% fino a 10.000 euro e del 50% fino a 5000,00.
 
Non dimentichiamoci che nessuno di loro ha mai rinunciato alle indennità.
 
La giunta Giuliani, mantenendo fede alle promesse elettorali, ha rinunciato alle indennità rendendo gratuito per tutti il servizio scuolabus per il primo anno di amministrazione.

Dal secondo anno ha riformulato il regolamento scuolabus, garantendo più equità sociale; ha innalzato il limite reddituale fino a 12.000 euro e ha mantenuto gratuito il servizio fino a quel limite.

In aggiunta a ciò ha disposto, nelle famiglie con più di un bambino e con reddito tra 12000 euro e 18.000 euro, il pagamento del servizio solo per un figlio, richiedendo il pagamento solo per coloro che superano tale reddito: Il pagamento inoltre è diminuito a € 170,00.

Il Sindaco e gli assessori hanno continuato a rinunciare alla metà delle loro indennità, come promesso in campagna elettorale, mettendole al servizio della comunità per altri progetti, quest’anno è stato utilizzato per riqualificare il quartiere di Petignano.

Forse tutto questo infastidisce e qualcuno spudoratamente cerca di occultare la realtà con false affermazioni?

Smettetela di creare allarmismi inutili e dannosi per la nostra comunità, spesso attraverso facebook, unico mezzo che vi permette ancora di sparlare e comunicare falsità senza contraddittorio, anche per il rispetto dovuto verso quei genitori che hanno il sacrosanto diritto di scegliere la scuola dei propri figli.

Comune di Orte


Condividi la notizia:
21 settembre, 2018

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR