Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

Tutankhamon-560x80

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Valevole per il campionato Italiano di tiro difensivo Iasa - I tiratori dello Shooting Club Vasanello portano a casa punti importanti

Prova Action shooting, Pieri primo e Mancuso secondo

Shooter

Shooter

Attimi di relax

Attimi di relax

Giuseppe Mancuso

Giuseppe Mancuso

Pieri

Pieri

Pieri e Mancuso

Pieri e Mancuso

Vasanello – Riceviamo e pubblichiamo – Si è conclusa la settima prova valevole per il campionato Italiano di tiro difensivo Iasa (International Action Shooting Association) a Castel Volturno.

Eccellente è stato il risultato ottenuto dagli shooter di Vasanello. I tiratori dello Shooting Club Vasanello portano a casa punti importanti per l’ultima dove verrà assegnato il titolo di campione italiano a conclusione di una lunga e impegnativa stagione.

Primo Alberto Pieri nella Stock Division Marksman. Per una manciata di istanti, secondo Giuseppe Mancuso nella Limited Division Sharpshooter.

Dopo la lunga pausa estiva – dice il presidente dello Shooting Club Vasanello Giuseppe Mancuso -, oggi siamo tornati a competere nella penultima gara di campionato. Il secondo posto di oggi mi ha assegnato importanti punti. Non credo di poter vincere quest’anno il Campionato poiché per altri importati impegni ho dovuto saltare le prime tre prove. Spero, tuttavia, di rimanere sul podio. Sono molto soddisfatto per la seconda vittoria consecutiva del mio socio Alberto, gli auguri di portare a casa il titolo.

Vorrei approfittare per dire due parole in merito alla nuova direttiva europea recepita dall’Italia: ritengo molto importante non far passare notizie false e tendenziose che possano ingenerare nell’opinione pubblica risentimenti negativi nei riguardi dei legali possessori di armi.

Da giorni continuiamo a leggere sulle testate di autorevoli giornali nazionali inesatte, forvianti ed errate informazioni al riguardo. Con tale recepimento, di fatto non è stata facilitata in alcun modo la detenzione ne l’acquisto di armi.

La normativa in tal senso non ha subito alcun cambiamento, ma anzi, a chi dal 13 giugno 2017 intende ad esempio acquistare un’arma “somigliante” a un Kalashnikov, perché il “vero” Kalashnikov in Italia è vietato, sono richiesti ulteriori adempimenti rispetto al passato. Di seguito riporto in modo molto semplificato e sintetico alcuni dei cambiamenti più salienti del Recepimento Direttiva (UE) 2017/853 – Decreto Legislativo 10 agosto 2018 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 104.

– Armi sportive possibilità di detenere fino a 12 il numero di armi sportive
– Aumento dei colpi consentiti nei caricatori
-Denuncia via e-mail, strumento che semplificherà e velocizzerà senza inficiare alcun aspetto relativo alla sicurezza;
– Nessun obbligo di avviso ai famigliari conviventi. Proposta del vecchio governo mai entrata in vigore.

Il giornalismo è una molto seria, è la voce dell’informazione, oggi indispensabile come strumento di conoscenza e di lavoro. L’informazione deve essere corretta e quanto più possibile esatta. Ringrazio per questo la redazione di Tuscia Web per la professionalità e l’imparzialità sempre dimostrata.

Shooting Club Vasanello

16 settembre, 2018

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR