--

--

Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Lettere - Viterbo - Paolo Bonucci lancia l'idea di una campagna d'informazione per prevenire ed educare i concittadini al corretto smaltimento e contrastare il fenomeno diffuso soprattutto nelle zone di campagna

“Rifiuti abbandonati perché non si conoscono i servizi offerti come utenti…”

Caffeina-Tutankhamon-9-11-18-560x80-ok

Viterbo - Rifiuti abbandonati sulla Palanzana

Viterbo – Rifiuti abbandonati

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Spettabile Tusciaweb,

a proposito della triste consuetudine dell’abbandono selvaggio di rifiuti, mobili ed elettrodomestici in zone di campagna, gradirei fare alcune considerazioni.

Premesso che condotte di tale genere non meritano alcuna giustificazione e vadano fortemente condannate a prescindere, penso che purtroppo molto derivi dall’ignoranza (non conoscenza) di alcune possibilità che ci vengono offerte come utenti, ma che non sono pubblicizzate adeguatamente.

Ritengo pertanto che il vostro giornale possa impegnarsi con una campagna di informazione per prevenire ed educare i concittadini al corretto smaltimento di tali rifiuti.

Tusciaweb trae il proprio sostentamento da introiti derivanti da pubblicità, ma credo che dedicare un piccolo spazio permanente che riporti le informazioni sotto citate ed una esortazione a mantenere la nostra città e le nostre campagne un pochino più pulite non guasterebbe e si potrebbe rendere un servizio importante a tutti i cittadini, visto che le segnalazioni di abbandoni fraudolenti sono all’ordine del giorno sulla testata…

Parlando con tante persone mi sono accorto che quasi nessuno conosce il sistema di smaltimento attivo e gratuito per gli utenti privati che prevede il ritiro a domicilio di mobili, elettrodomestici e tutte le tipologie di rifiuti ingombranti, previo appuntamento telefonico con l’azienda Viterbo Ambiente.

Facendo una semplice telefonata al numero 0761 253997 oppure al numero verde gratuito 800 81 4848, numeri attivi dal lunedì al giovedì dalle 8,30 alle 13,30 e dalle 14,30 alle 16,30 ed il venerdì dalle 8,30 alle 12,30, verranno concordati data ed ora del ritiro gratuito presso il domicilio indicato.

Tale servizio è attivo anche per i rifiuti derivanti da sfalci e potature fino ad un massimo di 26 conferimenti annui!!!
Se poi si avesse l’urgenza di smaltire al più presto i rifiuti, è attivo anche un sito di conferimento in zona Riello, fronte Ipercoop, aperto la domenica dalle 7 alle 11, dove possono essere conferiti fino a tre oggetti per volta.

Egregi “abbandonatori” di rifiuti pensate quanto tempo, fatica e rischi risparmiati se approfittaste di tali servizi!
Risparmiereste gravi danni all’ambiente, evitereste di prendervi denunce e multe e fareste chilometri e fatica in meno, visto che esiste chi è pagato per venire a casa vostra e ritirare ciò che dovete eliminare.

Mi auguro che la mia idea di attivare una campagna di sensibilizzazione sociale sulla vostra testata trovi positivo riscontro, chissà che qualche coscienza non si risvegli…

Vi ringrazio per l’attenzione e vi auguro una città più pulita.

Paolo Bonucci


La sua idea è sicuramente buona, ma presuppone che ci sia un minimo di interesse da parte di Viterbo ambiente e/o del comune. Cosa che non ci risulta.

Né Viterbo ambiente né comune ci hanno mai interpellato in questo senso.

Va poi detto che prima di fare una campagna del genere dovremmo avere certezza dei servizi forniti e ci vorrebbe la collaborazione di Viterbo ambiente e comune. Questo anche per non dare informazioni imprecise. L’impressione è che della cosa non importi nulla, in realtà. Altrimenti il ragionamento fatto da lei sarebbe stato già fatto da Viterbo ambiente e comune.

Per farla breve: noi siamo disponibili. Ma non ci sembra ci sia alcun interesse da parte di chi deve fornire le informazioni corrette. Questo almeno fino ad oggi. 

Va anche detto che le campagne di informazione di questo tipo hanno un costo e andrebbero fatte da chi viene pagato, e non poco, per questi servizi.

Per quanto ci riguarda noi già facciamo un servizio gratuito che, se ci fosse un minimo di sensibilità da parte del comune, sarebbe prezioso. Raccogliamo le segnalazioni dei lettori sui rifiuti buttati in ogni luogo e per quanto riguarda i tombini otturati. Alcune volte le segnalazioni hanno un seguito, altre no. Per quanto riguarda i tombini non ci risultano provvedimenti. E allora di cosa parliamo. 

La verità è che secondo noi non c’è nessuna intenzione di risolvere il problema. L’idea di fare informazione, come spiega lei, è sicuramente buona, ma certamente doveva essere nel contratto d’appalto e doveva prevedere una copertura finanziaria adeguata. Visto quello che sta succedendo qualcosa non è andato nel senso giusto.

Va infine detto che per fare comunicazione vera bisognerebbe affidarsi a chi ne sa qualcosa. Non sempre questo accade. 

Direzione Tusciaweb

 

14 settembre, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR