--

--

560x60

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Spettacolo - Intervista a Simone Romanò, direttore artistico e ideatore del Teverina Buskers, il festival internazionale degli artisti di strada che si terrà a Celleno da domani 14 settembre al 16

“Un antico borgo trasformato in un grande circo all’aperto”

Caffeina-Tutankhamon-9-11-18-560x80-ok

Celleno - Teverina Buskers - Simone Romanò

Celleno – Teverina Buskers – Simone Romanò

Celleno - Teverina Buskers

Celleno – Teverina Buskers

Celleno - Teverina Buskers

Celleno – Teverina Buskers

Celleno – “Un antico borgo trasformato in un grande circo all’aperto”. Simone Romanò, direttore artistico e ideatore del Teverina Buskers, è entusiasta di Celleno e delle sue bellezze.

Il Teverina Buskers, il festival internazionale degli artisti di strada, si terrà a Celleno da domani 14 settembre al 16. Un appuntamento alla terza edizione.

Romanò, come è nata l’idea di realizzare una manifestazione del genere e perché proprio a Celleno?
 “Credo che un festival di artisti di strada come il Teverina Buskers sia per il territorio una spinta creativa che porti benessere ai suoi fruitori. Assistere a spettacoli dal vivo di qualità stimola le emozioni delle persone. È arte, è cultura, è socialità, è integrazione e si sa, ridere fa bene all’anima. Perché a Celleno? Perché abbiamo un’Amministrazione comunale illuminata, un fantastico borgo e tanti amici e colleghi che ci supportano! Per me che sono originario di Roma, dopo tanti anni in giro per l’Europa, Celleno è diventata casa mia!”.
 
Per la prima volta il festival si svolgerà nel borgo anticodi Celleno. Può svelare qualche anticipazione su come sarà allestita la location e sugli artisti in programma?
“Vi posso dire che ci saranno tre compagnie internazionali, una street band di oltre 20 elementi è più di 30 spettacoli nei tre giorni di festival. Un antico borgo dimenticato trasformato in un grande circo all’aperto: ecco il nostro allestimento”.
 
Come sta cambiando la professione dell’artista di strada?
“Negli ultimi vent’anni l’arte di strada e il circo contemporaneo hanno subito una forte evoluzione, grazie alle numerose scuole di circo e di teatro che sono nate negli ultimi anni. È cresciuta anche la richiesta e gli artisti si stanno specializzando per creare spettacoli sempre più emozionanti. I giovani imparano dall’esperienza dei grandi e i grandi dall’energia e dalla creatività dei giovani! Io vedo un cambiamento molto positivo. Nel pensare al programma ho scelto alcuni degli artisti da cui ho imparato tanto, come Adrian Kaye e Claudio Montuori, e giovani talenti che sperimentano in continuazione come Lorenzo Crivellari della compagnia Chilowatt”.

Qual è il vostro segreto nel riuscire a catturare gli sguardi e le emozioni degli spettatori?
“Il segreto è imparare il mestiere e intraprendere un personale percorso di formazione e di umanità. Il pubblico non vuole vedere delle macchiette o dei personaggi finti. Lo spettatore ha bisogno di immedesimarsi nell’artista e nelle sue avventure, vuole partecipare emotivamente con lui, gioire e disperarsi con lui. Quando l’artista arriva a provocare questo nel suo pubblico, allora ha scoperto il segreto”.
 
Con l’associazione “Il Circo Verde”, che organizza il Teverina Buskers, avete da tempo creato una vera e propria scuola di artisti di strada. In cosa consiste?
“Il Circo Verde è nata nel 2014 con l’ambizione di creare un’isola ecologicamente felice dove artisti ed appassionati di circo possano incontrarsi per imparare cose nuove e stimolare la propria creatività. In tal senso oltre al Festival organizziamo corsi di formazione, workshop e siamo un punto di riferimento permanente degli artisti di strada in transito nel centro Italia che condividono le loro conoscenze ed esperienze artistiche in cambio della nostra ospitalità”.
 


Questo il programma della manifestazione:
 
VENERDI 14
ore 20:00  PONENTINO TRIO – Canzoni, storie e stornelli della città di Roma
ore 21.30  ANTEPRIMA TEVERINA BUSKERS: C.A.B.A.R.È.

SABATO 15
ore 17:00  Laboratorio di Piccolo Circo a Cura di “BigUp Scuola di Circo” di Roma
ore 18:30  Acrobatica Aerea Viterbo, presentazione numeri finali
ore 19:00  Compagnia Rospo Rosso in “Strambo Circus”
ore 19:30  Adrian Kaye Show
ore 20:00   La parata della TITUBANDA
 
ore 20:30  Compagnia Wakaouwa in “Very Little Circus
 ore 20:30 Apertura della PASSEGGIATA con Claudio MontuoriI in “The Bird Man”
 e BRAF – Braccia Rubate alla Falegnameria con Silvestro Sentiero, il poeta.
ore 20:45  L’Annina in “Le Petit Tap”
ore 21:30 Compagnia Kilowat in “REX”
ore 21:45 Compagnia Rospo Rosso in “Strambo Circus”
ore 22:15 Adrian Kaye Show
ore 22:30 Cie. La Bastarda: “Aller Jamais Retour”
ore 23:00 L’Annina in “Le Petit Tap”
ore 23:30 BrigataTotem in “Hobo”
ore 00:15 Street Band TITUBANDA
 
DOMENICA 16
 ore 16:30  Piccolo Luna Park a cura di “Animazioni Pedagogiche”
ore 18:15 Daniele Antonini in “Big Babol Circus”
ore 19:00 Compagnia Rospo Rosso in “Strambo Circus”
ore 19:30 Compagnia Wakaouwa in “Very Little Circus”
ore 20,00 Apertura passeggiata con Claudio Montuori in “The Bird Man e BRAF – Braccia Rubate alla Falegnameria Silvestro Sentiero, il poeta.
ore 20:00 Adrian Kaye Show
ore 20:30 Cabaret di Acrobatica Aerea con varie performance
ore 21:00 L’Annina in “Le Petit Tap”
ore 21:30 BrigataTotem in “Hobo”
ore 22:00 Compagnia Rospo Rosso in “Strambo Circus”
ore 22:30 Compagnia Kilowat in “REX”
ore 22:45Adrian Kaye Show
ore 23:30 Cie. La Bastarda: “Aller Jamais Retour”
 
Info: www.teverinabuskers.it- www.facebook.com/teverinabuskers/ tel. 328.8775691 – 328.4674637. 

13 settembre, 2018

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR