Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Santa Rosa 2018 - Tantissimi viterbesi hanno mangiato illuminati da Gloria - Il costruttore Fiorillo: "Uno dei migliori trasporti, il prossimo anno decideremo con l'ideatore modifiche sostanziali" - Il sindaco Arena: "35mila spettatori il 3 settembre" - Il presidente Mecarini: "Il 9, i racconti sotto la macchina sulla nascita del Sodalizio"

Un quintale e mezzo di fagioli in mezz’ora

Condividi la notizia:


Viterbo - Santa Rosa 2018 - Fagiolata sotto la macchina

Viterbo – Santa Rosa 2018 – Fagiolata sotto la macchina

Viterbo - Santa Rosa 2018 - Fagiolata sotto la macchina

Viterbo – Santa Rosa 2018 – Fagiolata sotto la macchina

Viterbo - Santa Rosa 2018 - Fagiolata sotto la macchina

Viterbo – Santa Rosa 2018 – Fagiolata sotto la macchina

Viterbo - Santa Rosa 2018 - Fagiolata sotto la macchina

Viterbo – Santa Rosa 2018 – Fagiolata sotto la macchina

Viterbo - Santa Rosa 2018 - Fagiolata sotto la macchina

Viterbo – Santa Rosa 2018 – Fagiolata sotto la macchina

Viterbo - Santa Rosa 2018 - Fagiolata sotto la macchina - Il costruttore Vincenzo Fiorillo

Viterbo – Santa Rosa 2018 – Fagiolata sotto la macchina – Il costruttore Vincenzo Fiorillo

Viterbo - Santa Rosa 2018 - Fagiolata sotto la macchina

Viterbo – Santa Rosa 2018 – Fagiolata sotto la macchina

Viterbo – (p.p.) – Un quintale e mezzo di fagioli in mezz’ora. Non hanno fatto in tempo a tirare fuori le pentole che in pochissimo tempo sono andati via un quintale e mezzo di fagioli per il tradizionale appuntamento sotto la macchina offerto dal costruttore Vincenzo Fiorillo. Così velocemente che anche il sindaco Giovanni Arena, arrivato poco dopo le 20,30 perché trattenuto in comune, si è dovuto accontentare di fare la scarpetta nella pentola vuota.

Fagioli con le cotiche, pane del vecchio forno del Bottalone, biscotti del Caffè Cavour e vino del Red rose cafè, offerti per una serata in compagnia prima dello smontaggio della macchina dell’11 settembre.

Ieri sera, sulle scale del sagrato della basilica era impossibile passare. In tantissimi col piatto in mano e gli occhi al cielo verso la Gloria.

Soddisfatto il costruttore Vincenzo Fiorillo affiancato dalla famiglia, che è anche la sua squadra, i figli Mirko e Alessio e il nipote Stefano.

“È stato uno dei migliori trasporti a cui abbia mai assistito – dice -. Davvero splendido, in cui tutto è andato secondo i piani. Nonostante la pioggia del 2 settembre che ci ha fatto un po’ preoccupare e dopo la quale abbiamo dovuto togliere i teloni e fare le prove sull’impianto elettrico, siamo comunque riusciti a rimettere tutto in ordine. Eravamo in pensiero per il tempo, ma Santa Rosa ci ha messo una mano, ne sono convinto. I facchini erano carichi e anche noi non eravamo da meno.

La visita del ministro Salvini ha portato molta gente, e, nonostante la confusione, tutto è andato bene. Siamo contenti dell’arrivo di questi esponenti politici dalla Meloni a Fiano fino ai politici locali Battistoni, Rotelli e Fusco.

Siamo orgogliosi di quello che facciamo come famiglia. Abbiamo lavorato sempre, il giorno e la notte. Dal montaggio, c’è stato un impegno che non è si è fermato mai per far sì che tutto riuscisse al meglio”.

Fiorillo va fiero anche del fatto che “alle 3 di mattina del 4 settembre siamo stati in grado di aver pulito tutto il percorso, rimuovendo le transenne, i paletti, i new jersey e la pozzolana. Un vero lavoro di squadra, ringrazio tutti quelli che ne fanno parte.

Ringrazio anche mia moglie e le mie nuore che per, 15 giorni, non ci hanno visti. Non sempre siamo in grado di lasciare i pensieri fuori la porta e spesso ne fa le spese chi non c’entra, subendo certi nervosismi. Mi sembra sia stato uno dei migliori trasporti e questo ci ripaga di tutto”.

Sul prossimo anno: “Vorremmo fare delle modifiche sostanziali. Le decideremo insieme all’ideatore con cui c’è un rapporto di stima reciproca che ci permette di crescere. Con questo dialogo sincero, infatti, riusciamo a coniugare le sue idee eccezionali e la nostra pratica e professionalità, portando a termine quello che ha reso la macchina ogni volta più bella”.

Sulla fagiolata che è ormai una tradizione per i viterbesi: “Mi scuso perché ci hanno trovato impreparati, visto che in poco tempo se ne sono andati via un quintale e mezzo di fagioli. Non pensavamo e abbiamo provato ad accontentare tutti coi dolcetti. Anche da questo punto di vista, ogni anno abbiamo trovato gente disposta a collaborare, dal Red rose, al caffè Cavour al forno del Bottalone. Un senso di amicizia e solidarietà che dovrebbe durare sempre. Santa Rosa non è solo il 3 settembre, ma dovrebbe essere più spesso perché il clima che si respira è eccezionale”.


Gallery: La fagiolata sotto la macchina


Il sindaco Arena non si è voluto perdere questo evento. Ma è rimasto a bocca asciutta perché i fagioli, al suo arrivo, erano stati spazzolati.

Arena è ancora emozionato a ripensare al trasporto: “Abbiamo avuto circa 35mila spettatori. È stata una festa bellissima, anche se la vigilia – ammette – mi ha preoccupato per l’organizzazione sia all’interno del comune, dove abbiamo avuto grandi ospiti, sia per la partecipazione. Sono stato accolto con entusiasmo dai cittadini e ho sfilato coi facchini. Gli applausi che ho sentito sono un buon viatico per lavorare e dare risposte a chi mi ha dato fiducia. Anche sulla comunicazione è stata fatta una buona operazione”.

Ripensando alla sera del tre, Arena rivela: “Credevo di dominare le emozioni, ma mi tremavano le gambe per la responsabilità e le sensazioni fortissime. La gente lo ha capito perché le mie parole sono uscite dal cuore. Ho condiviso, anche nei giorni precedenti, sia con le minimacchine che e coi facchini stessi, ogni momento. In maniera completa.

La sicurezza ha funzionato al di là di qualche imprevisto che c’è sempre. Tanta gente ha apprezzato l’eliminazione delle tribune. Decine e decine di viterbesi hanno chiesto di non tornare all’impostazione precedente. Molti preferiscono vederla in strada, tra la
gente.

Piazza del Comune dovrà essere abbellita dal punto di vista visivo e coreografico.
Abbiamo qualcosa di unico tra le mani. Siamo orgogliosi della nostra tradizione”

A servire i fagioli il presidente del Sodalizio Massimo Mecarini: “È un momento di convivialità e partecipazione, c’è un’atmosfera bella, prima della malinconia del prossima settimana quando davvero bisognerà attendere un anno prima dell’arrivo della manifestazione del prossimo anno”. Poi annuncia: “Il 9 settembre con Lorenzo Celestini, Diego Politini e altri faremo i racconti sotto la macchina sulla nascita del Sodalizio e la sua evoluzione. Da non perdere”.

Sotto la macchina anche l’ideatore Raffaele Ascenzi, il capofacchino Sandro Rossi, il vicesindaco Enrico Maria Contardo, la consigliera leghista Ombretta Perlorca e l’assessora Claudia Nunzi, il consigliere Stefano Caporossi e la consigliera Chiara Frontini.


Condividi la notizia:
7 settembre, 2018

Santa Rosa 2018 ... Gli articoli

  1. "I 12 angeli illuminati da faretti ma la sorpresa sarà un'altra..."
  2. Gloria è al capannone
  3. Arrivederci Gloria, ciao...
  4. "Il Sodalizio è una famiglia in cui non deve mai mancare il rispetto"
  5. Le immagini a 360 gradi delle girate a piazza del Comune spopolano su Facebook
  6. "Salvini sta in mezzo alla gente perché è il suo dovere..."
  7. "Santa Rosa, strada sgombra e gente schiacciata dietro le barrriere"
  8. “Che meraviglia la macchina di santa Rosa”
  9. Santa Rosa, flop della promozione del comune
  10. "Chiudi-le, chiudi-le, chiudi le frontiere... oh Salvini, chiudi le frontiere!"
  11. Trasporto da record, in due ore
  12. "Santa Rosa, auto in mezzo alla folla al Sacrario"
  13. Incantato dal trasporto il rocker amico di Mick Jagger ed ex fidanzato di Romina Power
  14. Fotografo cade a pochi metri dai facchini, paura davanti alla macchina
  15. Le "canzoni sotto la macchina" conquistano San Sisto
  16. "Celebriamo santa Rosa e imitiamo il suo esempio"
  17. C'è la fiera, tutti a caccia dell'affare
  18. Ance e Unindustria donano una targa ai facchini
  19. "Il protagonista non sono io, ma santa Rosa e i facchini"
  20. "Un colpo al cuore le girate per mia sorella"
  21. Gloria immensa
  22. Salvini a palazzo tra nuovi vip e vecchie glorie
  23. Gloria è di fronte al santuario
  24. "Salvini facce un saluto..."
  25. Piazze a numero chiuso, al tramonto scatta la conta
  26. Raduno facchini di santa Rosa, che spettacolo
  27. Gloria, la grande attesa è cominciata
  28. Lux Rosae, la fiaccola in viaggio
  29. "Chi dorme è un salame..."
  30. Il video della diretta della Macchina di Santa Rosa
  31. È il giorno di Gloria, dei facchini e di santa Rosa
  32. Notte prima del trasporto...
  33. Il corteo sfida il maltempo
  34. Consegnata la mazza del maggiordomo
  35. Divieto di sedie e sgabelli, c'è l'ordinanza
  36. Oltre cinquemila chili di peso
  37. Roberta Bruzzone e Alberto Mezzetti ospiti a palazzo
  38. Il corteo storico pronto a sfilare in città
  39. "Starei sempre sul ponteggio di Gloria"
  40. Luce di Rosa vola per le vie del centro storico
  41. Diretta - Minimacchina del centro storico
  42. Vescovo copto alla processione col cuore di santa Rosa
  43. Corteo storico, l'elenco completo dei figuranti
  44. "Cercavo anche io il ragazzo giusto per sposarmi e costruire una famiglia"
  45. La banda di Vejano pronta ad accompagnare i facchini
  46. Una delegazione di Fontanarosani all'Unione con i facchini
  47. Matteo Salvini: "A Viterbo mi sento a casa"
  48. "A Raffae'... voi facchini siete eroi, da qui sotto si capisce tutto"
  49. "S. Rosa, il trasporto in prima serata su un canale nazionale avrebbe un altro peso"
  50. Antonio Tajani ha detto sì
  51. Il 6 settembre la fagiolata e l'11 lo smontaggio di Gloria
  52. "Cene dei facchini di Santa Rosa, buona la prima"
  53. Il ministro degli Interni Salvini a Viterbo per Santa Rosa
  54. "Gloria in splendida forma, con ancora più luci"
  55. "Vietato salire sulle fontane e farci il bagno"
  56. "Della macchina di santa Rosa non ci si stanca mai"
  57. Cento chili di penne sotto la macchina e 500 bignè
  58. Penne sotto la macchina e prova di illuminazione
  59. "Gloria, modifiche in vista e il prossimo anno sarà stravolta"
  60. Santa Rosa dall'alto osserva la città
  61. Manca solo Rosa
  62. La quarta volta di Gloria a San Sisto
  63. Ciuffi e spallette, tutti i facchini di santa Rosa
  64. Coregone e gnocchi per le cene in piazza coi facchini...
  65. Trasporto macchina, bambini delle case famiglia ospiti dei consiglieri
  66. Verso santa Rosa, aperto il cantiere a porta Romana
    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR