--

--

Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Serie B - Il tecnico del Crc Giampiero Granatelli alla vigilia del match

“Dobbiamo cercare di fare un buon inizio di campionato”

Caffeina-Tutankhamon-9-11-18-560x80-ok

Un pallone da rugby

Un pallone da rugby

Civitavecchia – Riceviamo e pubblichiamo – La grande attesa sta finalmente per terminare. Domani alle 15,30 il Crc debutta nella nuova stagione in serie B.

Al “Moretti della Marta”, casa sportiva del club biancogiallorosso arriva il Cus Siena, una formazione neopromossa, ma che dispone di buoni elementi.

Una realtà da non sottovalutare quindi e che vorrà fare una bella figura al suo esordio nella serie cadetta. Il tecnico Giampiero Granatelli analizza la vigilia del match. 

“Vogliamo partire bene – spiega -, abbiamo lavorato per questo obiettivo. Dobbiamo cercare di fare un buon inizio di campionato. Il Cus Siena è una compagine interessante e che conosciamo bene. Una realtà solida, al mio primo anno a Civitavecchia li battemmo dopo due pareggi ai tempi supplementari con il nostro passaggio in serie B. Io sono pronto, ho girato tanti club, ma il posto dove ho lavorato meglio è Civitavecchia. Sapevo che il mio era un arrivederci, quando il presidente mi ha richiamato da Colleferro non ci ho pensato due volte”.

Il Crc si presenta con tante aspettative.

“Abbiamo preso ragazzi di esperienze significative, abbiamo una coppia di mediani nuova, Luca Martinelli che è stato anche a Benevento, Lazio e Fiamme Oro, Luca Calandro, anche lui con un percorso importante, poi ci sono Fabio Cocivera, Marcello De Gaspari, anche loro ex Fiamme Oro, Giancarlini, quest’ultimo per tanti anni nella Lazio. I giovani poi sono il motore vero di questa squadra, sono tornato per questi ragazzi che conosco davvero bene. Sono fedeli all’ideologia del gioco, è importante che siano stati confermati qui. Gli altri erano tasselli che mancavano. Ripartiamo con un ottimo gruppo di base civitavecchiese e una schiera di elementi che completato l’organico. Cercheremo di fare subito il meglio, ma ci sono stati tanti innesti, dovremo puntare su una certa capacità di integrazione. Nel rugby mettere insieme tutto è non è semplice”.

Civitavecchia rugby centumcellae

13 ottobre, 2018

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR