Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tribunale - Il vicepresidente viterbese della Corte Costituzionale tra gli ospiti più attesi al palagiustizia - Aprirà i lavori con "La scena del crimine" il prof Vincenzo Cianchella

Giornata della legalità, tra gli studenti il magistrato costituzionalista Aldo Carosi

Condividi la notizia:

Il vicepresidente della corte Costituzionale Aldo Carosi

Il vicepresidente della corte Costituzionale Aldo Carosi

Corte Costituzionale - Gli studenti del Buratti con il vicepresidente Aldo Carosi, viterbese ed ex alunno dell'istituto

Corte Costituzionale – Gli studenti del Buratti con il vicepresidente Aldo Carosi, viterbese ed ex alunno dell’istituto, lo scorso 6 febbraio

L'opera degli studenti dell'artistico "Orioli"

L’opera donata il 27 giugno 2017 dagli studenti dell’artistico “Orioli”

Vincenzo Cianchella

Vincenzo Cianchella – Aprirà i lavori con “La scena del crimine”

Viterbo – Ci sarà anche il magistrato viterbese Aldo Carosi, da quasi tre anni vicepresidente della Corte Costituzionale, alla “Giornata della legalità”, in programma questo sabato mattina al palazzo di giustizia di via Falcone e Borsellino, per l’occasione aperto agli studenti degli istituti superiori. 

Carosi, 67 anni, laureato in giurisprudenza alla Sapienza di Roma, è vicepresidente della Corte Costituzionale dal 24 febbraio 2016. Consigliere della Corte dei Conti, è nato a Viterbo il 30 giugno 1951, dove si è diplomato al liceo classico “Mariano Buratti”.

Eletto dalla Corte dei Conti il 17 luglio 2011, ha giurato il 13 settembre 2011. Il giudice costituzionalista è entrato nel ’90 nella magistratura contabile, per la quale ha svolto numerosi incarichi. E’ stato docente universitario e postuniversitario. Ha rappresentato la Corte dei conti in commissioni e organismi di studio e ricerca, per la redazione di testi normativi.

La mattinata si aprirà, preso l’aula di Corte d’Assise, con l’ex dirigente della questura Vincenzo Cianchella, attualmente docente di tecniche e attività di polizia giudiziaria presso l’Università degli Studi della Tuscia, che parlerà di “Scena del crimine”. 


– Giornata della legalità, al palagiustizia porte aperte agli studenti


La “!Giornata della legalità” è promossa dal tribunale di Viterbo, in collaborazione con la procura della repubblica presso il tribunale di Viterbo, l’Ordine degli avvocati di Viterbo e l’Università degli studi della Tuscia, con il patrocinio dell’Anm Lazio-sottosezione di Viterbo.

Tra gli eventi clou che coinvolgeranno gli studenti presenti, presso l’aula 4, il processo simulato civile per riconoscimento di paternità.

Il collegio sarà composto dai giudici Ettore Capizzi (presidente), Silvia Mattei e Mauro Ianigro e dallo studente Stefano Tomei. Attore, lo studente Giacomo Sergi. Procuratore parte attrice, Andrea Genovese con la studentessa Ludovica Mattioli. Convenuto, lo studente Marco Viola.  Procuratore parte convenuta, Gina Gioia e Flavio Petruccillo, con la studentessa Silvia Aiello studente. Convenuta-litisconsorte, la studentessa Valeria Menghini. Procuratore convenuto-litisconsorte, l’avvocato Giuliano Migliorati, con gli studenti Marcello Milani e Marzia Di Cesare. Pubblico ministero, il sostituto procuratore Paola Conti  e lo studente Edoardo Bonarrigo. 

Presso l’aula 3, appuntamento con “Antigone: il contrasto tra il diritto naturale e il diritto positivo”: confronto tra il pm Massimiliano Siddi, sostituto procuratore della repubblica presso il tribunale di Viterbo,  il professor Luigi Principato, docente presso l’Università degli Studi della Tuscia, gli avvocati Federica Grandi  e Guglielmo Ascenzi.

Altro argomento di sicuro interesse, presso l’aula 6, “La ‘rete’ : è un mondo senza regole?-Il diritto davanti a Internet”, con il professor Alessandro Sterpa, direttore Master Crisis dell’Università degli Studi della Tuscia, il professor Fabio Pacini, docente presso la scuola superiore Sant’Anna di Pisa, gli avvocati Mirko Bandiera, presidente della Camera Penale di Viterbo, e Marco Prosperoni, consigliere Ordine Avvocati di Viterbo.

La giornata si concluderà con l’esposizione e la consegna di opere sul tema della “legalità” da parte degli studenti del liceo artistico Orioli di Viterbo: Rachele Capocera, Camilla Fais, Cristina Lombardo, Francesco Mancini, Jacopo Scarpellino, Antonella Luna Servi, Aurora Soldatelli e Matteo Testa. 

La prima opera, donata dagli studenti nel corso di una cerimonia che si è svolta il 27 giugno 2017, è stata collocata in via definita all’interno dell’ingresso del palazzo di giustizia, sulla parete esterna dell’aula 4. 

Gli studenti che si saranno iscritti entro le ore 9, inoltre, se vorranno, potranno visitare al termine della mattinata la sala per l’audizione dei minori sotto la guida del sostituto procuratore della repubblica Paola Conti.

Silvana Cortignani

 


Condividi la notizia:
19 ottobre, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR