Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

avion travel  560x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Calcio - Serie C - Stamani il summit tra Piero Camilli e i suoi collaboratori: il numero uno gialloblù ha ribadito la volontà di continuare la sua battaglia

La Viterbese non ci ripensa, col Monopoli non si gioca

di Samuele Sansonetti

Sport - Calcio - Viterbese - Piero Camilli

Sport – Calcio – Viterbese – Piero Camilli

Viterbo – Niente dietrofront. E tantomeno ripensamenti.

“Abbiamo legato le due situazioni relative alla Viterbese e alla Virtus Entella. Tuttavia la Viterbese può decidere autonomamente di cominciare a giocare”. Le parole del presidente della Lega Pro Gabriele Gravina, di fatto, lasciavano al club laziale la scelta o meno di accettare il girone C, senza aspettare forzatamente l’eventuale riammissione dell’Entella in serie B e il successivo spostamento dei gialloblù nel girone A.

Il club di via della Palazzina, dopo aver accolto con disappunto il rinvio dell’udienza del Tar a data da destinarsi, si è riunito stamani per decidere la strategia da attuare sulla spinosa questione. Le strade erano due: iniziare il campionato nel girone C oppure attendere ancora e per il momento, secondo quanto trapela da fonti vicine al club, Piero Camilli è seriamente intenzionato a non giocare contro il Monopoli.

Le partite della Viterbese restano dunque sospese fino a data da destinarsi e se la società non chiederà alla Lega di eliminare il provvedimento la battaglia gialloblù andrà avanti a oltranza.

Samuele Sansonetti


Articoli: Gabriele Gravina: “La Viterbese può decidere autonomamente di iniziare a giocare” di Samuele Sansonetti

10 ottobre, 2018

2 Comments »

Leave a comment

CAPTCHA
Reload the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code
 

  1. 10 ottobre 2018 alle 19:45 | - > restaniciccozzicampani commenta:

    Quest’anno la Federazione del Calcio italiano ha raggiunto il ridicolo. Tutti questi distinguo giuridici e questi diversi livelli di giudizio mostrano che siamo un paese di legulei levantini. E’ una cosa vergognosa. Fatto sta che quando la Viterbese inizierà a giocare, non so dove e quando, farà un partita ogni tre giorni per almeno due mesi e partendo da una forma fisica ovviamente stravolta. Il campionato per quest’anno è bello che andato.. e speriamo che non arrivi il peggio…

  2. 10 ottobre 2018 alle 13:34 | - > Alberto commenta:

    Detta in viterbese: sarà che giocamo, ma le pene…..

RSS feed for comments on this post.

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR