--

--

Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Calcio - I primi 45 minuti, molto equilibrati, terminano sull'1-1 - Nella ripresa i ciociari sfruttano la qualità superiore e chiudono il test sul 4-1

La Viterbese regge per un tempo, il Frosinone passa alla distanza

di Samuele Sansonetti

Caffeina-Tutankhamon-9-11-18-560x80-ok

Sport - Calcio - Viterbese - Diego Cenciarelli durante il match col Frosinone

Sport – Calcio – Viterbese – Diego Cenciarelli durante il match col Frosinone

Sport - Calcio - Viterbese - Il match col Frosinone

Sport – Calcio – Viterbese – Il match col Frosinone

Frosinone – Viterbese 4-1 (al primo tempo 1-1).

FROSINONE (3-4-1-2): Sportiello; Goldaniga, Ariaudo, Brighenti; Zampano, Chibsah, Crisetig, Molinaro; Vloet; Ciano, Ciofani.
Panchina: Bardi, Iacobucci, Salamon, Verde, Beghetto, Ghiglione, Maiello, Gori, Matarese, Soddimo, Cassata, Errico, Obleac, Esposito, Simonelli.
Allenatore: Moreno Longo.

VITERBESE (4-3-1-2): Forte; De Giorgi, Atanasov, Sini, De Vito; Baldassin, Damiani, Cenciarelli; Pacilli; Polidori, Vandeputte.
Panchina: Micheli, Rinaldi, Perri, Bismark, Bovo, Schaeper, Milillo, Messina, Zerbin, Otranto, Molinaro, Svidercoschi.
Allenatore: Giovanni Lopez.

MARCATORI: 26′ p.t. Pacilli (V), 29′ p.t. Ciano (F), 3′ s.t. Ciofani (F), 38′ s.t. Salamon (F), 38′ s.t. Cassata (F)


Quello tra Frosinone e Viterbese è un derby laziale che richiama i fasti di un passato più o meno recente, in cui le squadre si sfidavano tra serie C e serie D. Oggi, a distanza di molti anni, le due formazioni si sono rincontrate per un test amichevole.

I ragazzi di Moreno Longo giocano in sere A ma dopo una serie di risultati poco entusiasmanti sono in ritiro al Mancini park hotel di Roma, approfittando della sosta relativa alle nazionali. La squadra di Giovanni Lopez, nel frattempo, è bloccata nel limbo dei gironi di serie C: il campionato è arrivato alla sesta giornata ma i gialloblù non sono ancora scesi in campo (in attesa di uno spostamento che tarda ad arrivare, e che forse non arriverà mai).

Questo sabato mattina, viste le premesse, è servito a entrambi per mantenersi in forma nonostante i rispettivi stop forzati ed è terminato in favore della squadra ‘di casa’, superiore a livello qualitativo ma soprattutto fisico, dal momento che ha già giocato otto partite di serie A e una di coppa Italia mentre i colleghi della Tuscia sono fermi al palo da quel celebre Sampdoria – Viterbese del 12 agosto.

E’ un test amichevole ma i due allenatori, ovviamente, mandano in campo lo schieramento migliore. Longo presenta il solito 3-4-1-2 con Goldaniga, Ariaudo e Brighenti davanti a Sportiello. In mezzo al campo Chibsah e Crisetig con Zampano e Molinaro laterali e l’olandese Vloet trequartista dietro a Ciano e Ciofani. Out Perica, Besea, Capuano e Ardaiz. Lopez risponde con il 4-3-1-2 provato nella lunga stagione di amichevoli (e anche ad agosto in coppa Italia): in mezzo ai pali c’è Forte mentre il pacchetto difensivo è composto da De Giorgi, Sini, Atanasov e De Vito. Il playmaker è Damiani con Cenciarelli e Baldassin ai suoi lati. Davanti il trio fantasia con Pacilli trequartista e Vandeputte a supporto di Polidori ma pronto a scambiarsi di ruolo col collega ex Lecce. Ancora fermi Saraniti, Palermo e Roberti.

La prima frazione termina sull’1-1 e sono gli ospiti a passare in vantaggio. Al minuto numero 26 la Viterbese prima chiama Sportiello alla deviazione in angolo con una botta su punizione di Vandeputte e poi passa con Pacilli, bravo a raccogliere il corner e insaccare di sinistro alle spalle del portiere avversario. Il Frosinone però non ci sta si catapulta subito nella metà campo avversaria per cercare un pareggio che arriva tre minuti più tardi: fallo su Chibsah dai 25 metri, punizione di Ciano e Forte beffato. Nella ripresa, come si dice in questi casi, va in scena un altra partita. La girandola di cambi e la maggior qualità premiano la squadra ciociara, che non a caso è di due categorie superiore e va a chiudere l’incontro segnando prima con Ciofani (colpo di testa su corner al 48′) e poi con Salamon (botta dai 40 metri al 73′) e Cassata (tap-in all’83’). Vittoria giusta quella del Frosinone, ma arrivata dopo 90 minuti in cui la Viterbese ha offerto una buonissima prestazione soprattutto nella prima frazione. Dopo quello che si è visto in campo oggi, ancora una volta, pensando alla situazione gialloblù vengono in mente le solite due parole: che peccato.

Samuele Sansonetti

13 ottobre, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR