--

--

Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cultura - La composizione inaugura "Viterbium in musica - Omaggio a Viterbo, il festival della città dei papi"

“In nomine Domini”, concerto del duo Sabatini per la canonizzazione di S. Paolo VI

Caffeina-Tutankhamon-9-11-18-560x80-ok

Viterbo - Daniela e Raffaella Sabatini del duo "Ut unum sint"

Viterbo – Daniela e Raffaella Sabatini del duo “Ut unum sint”

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Grande evento inaugurale a “Viterbium in Musica – Omaggio a Viterbo”, il festival della città dei papi” ideato e diretto dalle note sorelle musiciste e Terziarie francescane Daniela e Raffaella Sabatini, rispettivamente pianista e violinista, e svolto dalle stesse sorelle Sabatini con i loro Ensembles “Ut Unum Sint-Strumenti di Pace” e dalla loro “Accademia De Musica”.

Alla sala Mendel del convento della Trinità dei padri Agostiniani, sede dei concerti del festival, che reca infatti il sottotitolo “De Musica – I concerti alla sala Mendel”, le sorelle Sabatini hanno celebrato in musica sabato 13 ottobre la canonizzazione di San Paolo VI con il loro concerto “In nomine Domini” in cui è stata eseguita in prima mondiale la prima parte dell’ ampio affresco musicale espressamente scritto per l’occasione dalla grande pianista e compositrice Daniela Sabatini.

Un’opera ampia e articolata frutto della rielaborazione di una precedente versione corale della stessa autrice già eseguita dal Duo delle sorelle Sabatini insieme a Cori di varie parti del mondo nell’ ottobre 2014 in una serie di concerti celebrativi per la Beatificazione di Papa Montini.

Preceduta dal brano “Pastor Angelicus” dedicato a Papa Pio XII, del quale il 9 ottobre ricorreva il 60esimo anniversario della morte e la cui famiglia era originaria di Onano nel Viterbese, “In nomine Domini” è la prima biografia musicale scritta in onore di Papa Montini e ripercorre in una sorta di “Via Crucis”, il profetico e drammatico Pontificato di San Paolo VI (Concesio, Brescia, 26 settembre 1897 – Castel Gandolfo, 6 agosto 1978) attraverso i momenti più significativi della vita del grande Pontefice, dalla Sua Elezione al Soglio di Pietro fino alla Sua Salita al Cielo.

L’intera composizione è inoltre un’ attestazione del profondo filiale affetto della sua autrice e della sorella, la violinista Raffaella Sabatini, per Paolo VI al quale esse hanno dedicato fin dalla metà degli anni ‘80 i Concerti inaugurali del loro Festival internazionale “Vivere in Musica” di Castel Gandolfo, residenza estiva dei Pontefici dove il 6 agosto 1978, Festa della Trasfigurazione di Nostro Signore Gesù Cristo Papa Montini ritornò alla Casa del Padre.

In tali occasioni la pianista Daniela Sabatini, quale direttore artistico del festival e presidente dell’associazione musicale internazionale “Liszt in Roma”, eseguiva un concerto spirituale incentrato sulla produzione compositiva sacra e religiosa per pianoforte di Franz Liszt di cui è unanimemente riconosciuta autentica esperta in campo internazionale e da lei riscoperta ed incisa nella serie di suoi Cd “Il piano di Dio”.

E sempre in omaggio a San Paolo VI Daniela Sabatini ha superbamente interpretato a Roma domenica 14 ottobre nella splendida splendida Basilica dei SS. Ambrogio e Carlo al Corso, la Chiesa regionale dei Lombardi, virtuosistiche composizioni pianistiche religiose di Franz Liszt quali “Festklange”, “In Festo Transfigurationis Domini Nostri Jesu Christi” e “L’ Inno del Papa”, che sono finalmente risuonate per la prima volta nella storia di tale Basilica, nel concerto celebrativo tenuto le sorelle Sabatini nel giorno della Canozzazione di San Paolo VI. In tale concerto, svolto nell’ambito del loro Festival internazionale “Millennium in Musica”, le sorelle Sabatini con i loro Ensembles “Ut Unum sint-Strumenti di Pace” e “De Musica” hanno eseguito in prima mondiale con grande successo da parte del folto pubblico internazionale presente la seconda parte dell’ intera composizione “In nomine Domini” i cui brani, dedicati alle Encicliche ed agli scritti di Papa Montini e che si collegano idealmente a musiche sacre e religiose lisztiane, si sono
alternati all’ ispirata lettura delle preghiere di San Paolo VI da parte delle due musiciste, per culminare gloriosamente con l’ormai celebre Inno al grande Pontefice bresciano “In nomine Domini” eseguito fin dal 2014 ed anche durante il recente “Giubileo della Misericordia” da Cori dei Cinque Continenti ed il cui testo e musica sono stati
scritti “a quattro mani” dalle sorelle Sabatini.

E sempre ad un altro grande Santo e Pontefice, San Giovanni Paolo II, le sorelle Sabatini dedicheranno il 21 ottobre il loro prossimo concerto dal titolo “Jezu ufam Tobie” in onore del 40esimo anniversario dell’ Elezione al Soglio Pontificio ed inizio del Ministero Petrino di Papa Wojtyla.

Bruna Cousteau

16 ottobre, 2018

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR