--

--

Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Montefiascone - Dopo i sindacati anche un gruppo di genitori interviene sulla possibile esternalizzazione del servizio e sullo svolgimento dell’attività

“Asilo nido, siamo preoccupati e chiediamo un incontro col sindaco”

di Michele Mari

Caffeina-Tutankhamon-9-11-18-560x80-ok

Montefiascone generica

Montefiascone

Montefiascone – “Siamo preoccupati, chiediamo un incontro con l’amministrazione”. Un gruppo di genitori dei bambini frequentanti l’asilo nido ‘Pane e marmellata’ scrivono al sindaco e all’assessora Celeste per un incontro sul servizio della struttura. Anche due giorni fa le sigle sindacali Cgil, Cisl e Uil si sono dichiarate preoccupate e contrarie sulla possibilità di una esternalizzazione dell’asilo nido.

La scorsa settimana il gruppo di genitori ha presentato una lettera ufficiale per richiedere un incontro con il sindaco, con l’assessore ai servizi sociali e con la responsabile del IV settore. I genitori, che hanno mostrato più volte la loro soddisfazione per il servizio educativo offerto negli anni dalle educatrici, si dicono preoccupati per l’attuale mancanza di alcuni requisiti per il corretto svolgimento dell’attività all’interno della struttura e sulla possibile esternalizzazione del servizio.

“Le richieste presentate – spiegano i genitori – riguardano la presenza di un medico pediatra frequentante la struttura, come previsto dall’articolo 32 della legge regionale n.59 del 16 giugno 1980 sulle ‘norme sugli asili nido’, un’adeguata modulistica sulla privacy a tutela dei bambini e il rispetto del rapporto educatori/bambini. Punti di fondamentale importanza che ancora non sono stati chiariti da parte dell’ente gestore a più di un mese dall’inizio dell’attività scolastica”.

I genitori sono preoccupati anche sulla possibile esternalizzazione del servizio dell’asilo, come emerso nell’ultimo consiglio comunale.

“Abbiamo appreso tramite mezzo stampa – aggiunge il gruppo – della possibile esternalizzazione dei servizi dell’asilo nido, chiediamo, in quanto utenza del servizio, delucidazioni e spiegazioni in merito a tale possibilità con l’appunto di non perdere di vista l’importanza della continuità educativa, che costituisce un valore fondamentale per l’educazione e la crescita dei bambini. Un cambiamento improvviso della maggior parte delle figure di riferimento in questa fascia d’età, 0-3 anni, potrebbe creare disorientamento e mancanza di sicurezza“.

I genitori infine rimarcano un punto, da non sottovalutare, cioè quello della loro soddisfazione dell’attuale sevizio offerto dall’asilo nido.

“Siamo certi di una celere risposta da parte dell’amministrazione – concludono – ribadiamo, come sottolineato in una lettera destinata a tutto il consiglio comunale, alla regione Lazio e al garante per i diritti dell’infanzia, la nostra soddisfazione per lo svolgimento delle attività educative che hanno portato negli anni l’asilo nido comunale ‘Pane e marmellata’ ad essere considerato una vera eccellenza per il paese, ma non possiamo non esprimere la nostra preoccupazione per i possibili cambiamenti che potrebbero interessare questo servizio nei prossimi mesi”.

Michele Mari

11 ottobre, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR