--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Terni - Carabinieri - 49enne ai domiciliari - Inizialmente era stato fermato perché la targa era alterata

Ubriaco alla guida, aveva in macchina un passamontagna e un coltello

Caffeina-Tutankhamon-9-11-18-560x80-ok

Carabinieri

Carabinieri

Terni – Guidava in stato di ebrezza e aveva in macchina un passamontagna e un coltello.

I carabinieri del Nucleo radiomobile della compagnia carabinieri di Terni questa notte ha bloccato e arrestato un 49enne pluripregiudicato ternano che è stato controllato per strada mentre, con un tasso alcoolico superiore a quello consentito, era alla giuda di un furgoncino con targa alterata e nascondeva a bordo un passamontagna ed un coltello.

Nel transitare nella tarda nottata appena trascorsa lungo via Gabelletta  – si legge nella nota delle forze dell’ordine – i militari della gazzella dell’Arma hanno notato un furgoncino che procedeva con una andatura incerta.

Nell’avvicinarsi al mezzo i carabinieri, avendo notato che la targa del veicolo era alterata in quanto la relativa sequenza alfanumerica sarebbe stata parzialmente coperta da nastro adesivo, lo hanno subito fermato.

Alla guida del piccolo furgone è stato successivamente identificato un 49enne ternano che, già gravato da numerosi precedenti di polizia e condanne per reati contro il patrimonio e la persona quali rapina, è risultato, come poi accertato strumentalmente, in stato di ebrezza.

Durante le operazioni di controllo l’uomo avrebbe anche cercato di nascondere un passamontagna e un coltello con una lama di circa 8 centimetri che i militari hanno subito sequestrato.

Il 49enne, che non aveva con sé neanche i documenti e dapprima avrebbe minacciato e insultato i carabinieri per poi aggredirli fisicamente, è stato arrestato per resistenza, minacce e lesioni aggravate a pubblico ufficiale e guida in stato di ebbrezza.

Al termine dell’udienza con rito direttissimo il giudice, oltre a convalidare l’arresto, ha disposto per l’uomo la misura degli arresti domiciliari.

13 ottobre, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR