--

--

Ezio-mauro560x60

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Montefiascone - Se ne è discusso in consiglio comunale - Dalla maggioranza: “Ancora nulla è deciso” – Preoccupazione dai banchi dell’opposizione

Esternalizzazione della mensa di Villa Serena? Forse…

di Michele Mari

Caffeina-Tutankhamon-9-11-18-560x80-ok

Montefiascone - Il consiglio comunale

Montefiascone – Il consiglio comunale

Montefiascone - Il consiglio comunale

Montefiascone – Il consiglio comunale

Montefiascone – Esternalizzazione della mensa di Villa Serena: sì, no, forse…

Il tema è stato discusso nel consiglio comunale straordinario di lunedì, come richiesto in una mozione da parte dell’opposizione.

Ma nessuna decisione ufficiale è stata ancora presa.

La minoranza ha ribadito un secco ‘no’ ad un possibile appalto esterno del servizio della mensa della struttura socio sanitaria di via Cassia, mentre dai banchi della maggioranza è stato sottolineato che ancora non è stato deciso nulla.

Per preoccupazione, alcuni cuochi e addetti della cucina di Villa Serena, insieme ad altri dipendenti, si sono seduti tra il pubblico per ascoltare la discussione che li riguardava.

Ad intervenire sull’argomento la consigliera d’opposizione Rosita Cicoria (M5S) che ha chiesto al sindaco se “le voci sulla possibile esternalizzazione sono soltanto congetture oppure verità” sottolineando anche che qualora la mensa fosse appaltata i dipendenti non potranno essere licenziati e quindi non ci sarebbero di certo risparmi in termini economici.

Le ha risposto il sindaco Massimo Paolini sostenendo che nulla è ancora deciso.

“Si sta facendo una ricerca di mercato – ha detto il primo cittadino – per capire se ci può essere un risparmio. Non capisco perche dobbiamo avere le mani legate per fare un’indagine e capire se ci può essere un risparmio. Ancora non abbiamo fatto nulla, neanche una manifestazione d’interesse”.

Il consigliere Luciano Cimarello (La città nuova) è intervenuto sottolineando l’ottimo servizio dei cuochi della mensa della struttura socio sanitaria.

“Nel precedente consiglio – ha spiegato Cimarello – abbiamo espresso delle preoccupazioni su alcune voci che circolavano in merito ad una possibile esternalizzazione del servizio della mensa della struttura. Sappiamo che la cucina di una casa di riposo è uno di quei servizi che caratterizzano la struttura. A Villa Serena la mensa funziona bene e c’è il pieno soddisfacimento degli utenti. Non si può pensare di cambiare un servizio in base alla sua economicità senza analizzare la qualità”.

Il consigliere Cimarello ha chiesto all’amministrazione di istituire una commissione consiliare ad hoc per studiare, maggioranza e opposizione insieme, la delicata vicenda.

“Il comune – ha concluso Cimarello – può fare una valutazione ma chiedo di comporre una commissione aperta per ragionare insieme”.

Anche la consigliera d’opposizione Giulia De Santis (La città nuova) ha esposto alcune domande all’amministrazione sottolineando che si dovrebbero “analizzare gli aspetti fondamentali della struttura e non appaltare servizi che funzionano ottimamente”.

Invece il capogruppo della maggioranza Sandro Leonardi ha ribadito la bontà della sua posizione, cioè quella di appaltare il servizio.

“Tutte le Rsa e le case di riposo della provincia – ha detto il capogruppo – hanno la mensa esternalizzata’’. Quindi per ora nulla di fatto.

Le tante preoccupazioni dell’opposizione e dei dipendenti della mensa non hanno trovato rassicurazioni. Per ora l’esternalizzazione rimane soltanto un’ipotesi, ma forse neanche troppo lontana.

Michele Mari

8 novembre, 2018

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR