Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Maggioranza in fibrillazione, ma anche l'opposizione se la passa bene: assente pure il Pd - Prossimo consiglio comunale in seconda convocazione

Fratelli d’Italia diserta la riunione dei capigruppo

di Giuseppe Ferlicca
Condividi la notizia:

Giovanni Arena

Giovanni Arena

Viterbo – Fratelli d’Italia e Pd disertano la riunione dei capigruppo. Il centrodestra in comune attraversa un brutto momento, ma l’opposizione non se la passa molto meglio.

Ieri mattina era in programma l’incontro per stabilire le prossime sedute di consiglio comunale, ma il gruppo di FdI non si è presentato. Non che non ci fossero.

L’incontro era a mezzogiorno, subito dopo la prima commissione. Dove i consiglieri erano presenti. Ma non in capigruppo. Un segnale? Probabile, forse. Chissà.

Più di un collega li ha visti, anche durante la riunione di capigruppo, parlare, ma in separata sede. L’uscita di due consiglieri e un assessore dal gruppo di Paolo Bianchini direzione Lega sta continuando ad agitare le acque in maggioranza. E hai voglia a dire che va tutto bene.

Se tutto andasse a gonfie vele per l’amministrazione Arena, la prossima seduta di consiglio comunale non sarebbe in seconda convocazione. Sistema ben collaudato dalla giunta Michelini, quando non avendo sufficienti numeri per garantire lo svolgimento, si andava sempre in seconda.

Solo che il centrosinistra aveva iniziato un po’ più in là e non dopo appena cinque mesi dall’insediamento.

L’opposizione, ieri in capigruppo ha votato contro la scelta, ma la maggioranza vince. Seppure per quasi grazia ricevuta. FdI assente, Forza Italia, con Giulio Marini è arrivata ai tempi supplementari.

“Se fosse stato presente il Partito democratico – fa notare Giacomo Barelli – e poi anche un esponente del gruppo di Serra, a momenti eravamo noi maggioranza.

Invece, è passata la convocazione in seconda. Per carità, Michelini l’ha fatto mille volte, ma non mi pare un bel segnale e non mi pare che la scusa addotta, assenze programmate, in questa fase mi pare molto credibile”.

Qualche problema c’è. “Si va dalla padella nella brace – fa notare Chiara Frontini (Viterbo 2020) – con la convocazione del consiglio in seconda”.

Ma se il centrodestra piange, dall’altra parte il Pd non ride. Ieri in capigruppo non c’era nessuno. Luisa Ciambella assente, ma come i colleghi FdI, nessuno l’ha sostituita. E come per FdI, prima in commissione Alvaro Ricci c’era. Qualcuno glielo ha chiesto di andare?

Giuseppe Ferlicca


Condividi la notizia:
23 novembre, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR