--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Montefiascone - Nessuna traccia dopo 8 giorni di ricerche - Diverse le ipotesi degli investigatori - FOTO E VIDEO

La scomparsa di Andrea Durantini avvolta nel mistero

di Michele Mari

Condividi la notizia:


Andrea Durantini, il ragazzo scomparso

Andrea Durantini, il ragazzo scomparso

Montefiascone – Le ricerche del ragazzo scomparso - Il gommone dei sommozzatori dei vigili del fuoco di Viterbo

Montefiascone – Le ricerche del ragazzo scomparso – Il gommone dei sommozzatori dei vigili del fuoco di Viterbo

Montefiascone – Le ricerche del ragazzo scomparso - I sommozzatori dei vigili del fuoco di Viterbo

Montefiascone – Le ricerche del ragazzo scomparso – I sommozzatori dei vigili del fuoco di Viterbo

Montefiascone – Le ricerche del ragazzo scomparso - I sommozzatori dei vigili del fuoco di Viterbo

Montefiascone – Le ricerche del ragazzo scomparso – I sommozzatori dei vigili del fuoco di Viterbo

Montefiascone – Le ricerche del ragazzo scomparso - Il gommone dei sommozzatori dei vigili del fuoco di Viterbo

Montefiascone – Le ricerche del ragazzo scomparso – Il gommone dei sommozzatori dei vigili del fuoco di Viterbo

Montefiascone – Le ricerche del ragazzo scomparso - Il gommone dei sommozzatori dei vigili del fuoco di Viterbo

Montefiascone – Le ricerche del ragazzo scomparso – Il gommone dei sommozzatori dei vigili del fuoco di Viterbo

Montefiascone – Un’auto parcheggiata con il motore acceso vicino al lago, i vestiti lasciati nel prato e un uomo solo che corre. Sembra un film giallo, ma in realtà sono le ultime tracce di Andrea Durantini qualche istante prima della sua misteriosa scomparsa.

Il 37enne ormai da otto giorni sembra sparito nel nulla e la vicenda è avvolta nel mistero.

Le ricerche condotte a 360 gradi battendo ogni pista dagli inquirenti, ad oggi non hanno portato a nessun esito.

C’è grande apprensione da parte di tutta la comunità per le sorti dell’ingegnere 37enne nativo di Pordenone, ma residente a Montefiascone da molto tempo.

Gli unici dettagli della sua scomparsa sono emersi proprio da quel tragico sabato mattina, poi Andrea sembra essere svanito nel nulla. L’ultima segnalazione è stata fatta, da alcuni cacciatori, sabato 10 novembre intorno alle 6 nelle vicinanze dell’hotel ristorante La carrozza d’oro sul lungolago di Montefiascone. Infatti sarebbe stato visto correre a poche decine di metri dalla propria macchina lasciata accesa vicino alle acque fredde del lago di Bolsena.

Da quel momento nessuno l’ha più visto, né sentito.

Le indagini degli inquirenti si sono subito indirizzate su alcune possibili ipotesi: essersi tuffato in acqua per una prova di apnea o un possibile percorso a nuoto, forse verso l’isola Martana, oppure essersi addentrato all’interno della fitta boscaglia.

Per questo sono stati analizzati anche i filmati delle telecamere di una vicina pizzeria, ma nei fotogrammi non c’è nessuna immagine del 37enne. Per lo meno in quel tratto di terraferma il ragazzo non è passato.

Fin dalle prime ore dopo la scomparsa, vigili del fuoco, carabinieri e protezione civile hanno effettuato delle vere e proprie battute di ricerca in tutti i boschi circostanti.

Nelle ricerche a terra sono stati usati tutti i mezzi e uomini disponibili per controllare le zone impervie, anche con l’ausilio di un elicottero, dei droni e delle unità cinofile dei vigili del fuoco. Ma nelle campagne, che si estendono dal Cornos alla Gabelletta e perfino ai boschi del Roiano vicino al paese, non è stata rinvenuta neanche una minima traccia del ragazzo.

Inoltre i carabinieri hanno ascoltato parenti e amici per ricostruire le ultime ore di Andrea Durantini. Anche in questo caso non è emerso nulla di rilevante.

Per questo gli inquirenti hanno lasciato aperta la pista che Andrea potrebbe essere sceso in acqua. 

Infatti in questi giorni, i sommozzatori dei vigili del fuoco e dei carabinieri si sono concentrati nella perlustrazione delle acque del lungolago di Montefiascone. L’ipotesi è che il 37enne possa essersi tuffato in acqua per una traversata verso l’isola o per una prova di apnea. 

Le immersioni dei subacquei si sono concentrate nel tratto di lago dove è stato visto per l’ultima volta arrivando persino nelle acque vicine all’isola Martana. Proprio l’isola, secondo i soccorritori, potrebbe essere stata una possibile meta di Andrea, essendo un abile nuotatore.

Ad oggi sono ancora tutte ipotesi, gli elementi a disposizione degli inquirenti sono pochi per accreditare una pista rispetto alle altre.

Ieri al lavoro di nuovo i sommozzatori e le unità cinofile dei vigili del fuoco e la protezione civile di Montefiascone.

Le ricerche continueranno anche per i prossimi giorni.

Michele Mari


Multimedia: Video: Non si fermano le ricerche di Andrea – Elicottero e droni in aria, sub nel lago di Bolsena – Lago di Bolsena, le ricerche del giovane scomparso – Fotocronaca: Giovane scomparso a Montefiascone, un altro giorno di ricerche – Proseguono le ricerche del ragazzo scomparso a Montefiascone – Ricerche col drone – Giovane scomparso, secondo giorno di ricerche – Scomparso al lago di Bolsena, ricerche senza sosta – Le ricerche del disperso nel lago di Bolsena


Condividi la notizia:
18 novembre, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR