--

--

Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Anche tu redattore - Sutri - Alessandro Novelli difende la scelta del sindaco Sgarbi

“Nuovo senso di marcia, lamentele solo perché finalmente si cambia…”

Caffeina-Tutankhamon-9-11-18-560x80-ok

Sutri - Camion bloccato in via dei Pisanelli

Sutri – Camion bloccato in via dei Picari

Sutri – Riceviamo e pubblichiamo – Oggettivamente, ho visto molte lamentele per il solo fatto di “cambiare”.

Uno dei problemi di Sutri era il non voler cambiare, ma la maggioranza silenziosa apprezza il cambiamento e questi cambiamenti li definisco “catartici”, proprio perché vanno oltre un cambiamento pratico.

Il cambiamento del senso di marcia di accesso a Sutri era stato promesso già in campagna elettorale e che non siano state valutate le migliori opzioni prima dell’ordinanza (scritta pure male) non dipende certo dal sindaco.

Fuori dal tempo è considerare le scelte di chi è delegato dagli elettori a farle, autoritarie, calate dall’alto. A Sutri, allora, cambiamo il termine “ordinanza” con “se va ai gruppi di interesse”, un concetto bizzarro di democrazia.

Personalmente, come cittadino sutrino, trovo davvero un ridar dignità a Sutri entrare dall’ingresso, come in ogni casa in cui si è accolti. Salendo ci si erge a Sutri, in luogo di entrare dal retro ed essere digeriti dalla bocca, una sorta di digestione impropria. Via dei Pisanelli l’ho vista percorrere agevolmente da un Grand Vitara, un defender, una Stilo station… senza doppia manovra, problema comunque risolto dalla percorribilità di via Picari, non disagevole, ancor più con la rimozione del paracarro ormai desueto.

Col semaforo si tornerà ai tempi che ricordo io, ingresso da entrambi i lati, si provi, perchè no?

Segnalo con piacere anche la normalizzazione del semaforo sulla Cassia, prima penalizzante dei cittadini in quanto passavano quattro macchine mentre ora, in fila dal parcheggio appena precedente, si imbocca la Cassia con un solo semaforo (salvo dormienti).

Trovo estremamente positiva ogni iniziativa che scardini i tentativi di rimanere immutati nell’interesse di pochi, tipico atteggiamento dell’intera provincia.

È bello lottare per migliorare e fare ancor di più, non perché di fatto non cambi nulla, una “corsa sul posto” spacciata per maratona benefica, filantropi di loro stessi.

Il centro storico ha visto una moria di attività commerciali, il ripensarlo non può che giovare. Mi auguro che l’amministrazione proceda alacremente con idee e attuazioni sensate invece di languire in attesa che il professor Sgarbi si stufi.

Alessandro Novelli

13 novembre, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR