Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cultura - Domenica 2 dicembre con partenza da Viterbo alle 8 dalla basilica di San Francesco - Gia ispezionato e pulito il percorso

Torna il cammino per rievocare l’esilio di santa Rosa a Soriano nel Cimino

di Silvio Cappelli
Condividi la notizia:

Centinaia di camminatori sulle vie dell’esilio a Soriano nel Cimino

Centinaia di camminatori sulle vie dell’esilio a Soriano nel Cimino

Centinaia di camminatori sulle vie dell’esilio a Soriano nel Cimino

Centinaia di camminatori sulle vie dell’esilio a Soriano nel Cimino

Viterbo – Ispezionato e pulito, nei giorni scorsi, il percorso per l’edizione straordinaria della manifestazione “In cammino sulle vie dell’esilio di Santa Rosa” che si terrà domenica 2 dicembre da Viterbo a Soriano nel Cimino.

Un itinerario naturalistico religioso di rara bellezza tra boschi, sorgenti e castelli medioevali.

Una camminata che coinciderà con il 768esimo anniversario dell’esilio di Santa Rosa iniziato, secondo le fonti storiche più autorevoli (descritto anche sulla Vita I), il 4 dicembre 1250.

L’iniziativa, tra i diversi aspetti religiosi, storici e naturalistici, servirà anche a comprendere il sacrificio che fece Santa Rosa, gravemente malata, nel tratto di circa 16 chilometri che va da Viterbo a Soriano nel Cimino, a poco più di due mesi dalla sua morte, avvenuta il 6 marzo 1251.

La manifestazione prevede il passaggio in sentieri all’interno dei boschi dei Monti Cimini, attraverso un percorso di media difficoltà. Le previsioni per domenica prossima sono buone: sole, nubi sparse, vento debole e assenza di precipitazioni.

In ogni caso si consiglia di munirsi di abbigliamento adeguato per le basse temperature (un k-way meglio sempre portarselo dietro non si sa mai) con pantaloni lunghi, scarponcini chiusi antiscivolo e un bastone. Si consiglia di portare anche un cambio d’indumenti nell’evenienza di bagnarsi per il sudore.

L’appuntamento è alle 8 alla basilica di San Francesco a Viterbo. Partenza dopo le iscrizioni, prenotazioni pranzo e biglietti del treno per il ritorno, e la Santa Messa che avrà inizio alle 8,10.

Nei locali adiacenti la basilica e lungo il tragitto verranno allestiti punti di ristoro con bevande e spuntini.  Il pranzo sarà prenotabile come sempre alla partenza a cura di Sapori d’Italia di Clelia Picano, oppure al sacco. Per il ritorno da Soriano nel Cimino, nel primo pomeriggio, sono previsti o mezzi propri o l’uso del trenino Met.Ro. (ex Roma Nord).

Chiunque sia intenzionato a usufruire di quest’ultimo mezzo dovrà munirsi anticipatamente del biglietto o prenotarlo domenica mattina prima della partenza per Soriano nel Cimino.

Ad accompagnare il gruppo saranno Anna Rita Properzi guida naturalistica, escursionistica e ambientale e Lorena Paris poetessa. Ad assistere i camminatori lungo tutto il tragitto di questa manifestazione, patrocinata anche dalla Gramas – Rete delle Grandi Macchine a Spalla patrimonio immateriale Unesco, e dal Sodalizio Facchini di Santa Rosa, saranno i Cavalieri del Soccorso Città di Viterbo.

Gli organizzatori ringraziano particolarmente, tra gli altri, Tusciaweb per il sostegno informativo, l’associazione Gea – Gestione Educazione Ambientale di Soriano nel Cimino, curatrice della tenuta di Sant’Egidio, sita nei pressi della chiesetta della Trinità, per la manutenzione e pulizia dell’ultimo tratto del percorso Viterbo – Soriano nel Cimino.

Silvio Cappelli


Condividi la notizia:
30 novembre, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR