Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Firenze - Fino al 10 marzo l'esposizione dedicata all'artista che ha realizzato il Ratto di Polissena e ispirato la statua della Libertà

Uffizi, in mostra le opere dello scultore viterbese Pio Fedi

Condividi la notizia:

Firenze - Il Ratto di Polissena del viterbese Pio Fedi

Firenze – Il Ratto di Polissena del viterbese Pio Fedi

Firenze - La libertà della Poesia del viterbese Pio Fedi

Firenze – La libertà della Poesia del viterbese Pio Fedi

Firenze – Le opere dello scultore viterbese Pio Fedi in mostra alla galleria degli Uffizi di Firenze. Dal 25 novembre al 10 marzo, nella sala del Camino.

“Intorno al Ratto di Polissena. Pio Fedi scultore classico negli anni di Firenze capitale”. È il titolo dell’esposizione, curata da Simonella Condemi ed Elena Marconi, presso la galleria degli Uffizi.

Negli anni di Firenze capitale, Pio Fedi, scultore nato a Viterbo nel 1816, nel suo studio di via de’ Serragli, nel capoluogo toscano, svelava il colossale gruppo in marmo del Ratto di Polissena, oggi conservato nella loggia dei Lanzi in piazza della Signoria.

La mostra si propone di rievocare il suggestivo allestimento voluto dall’artista nel suo studio. Nella sala del Camino saranno esposti bozzetti in argilla e alcuni disegni preparatori per il gruppo marmoreo, a ricostruire le tappe del percorso per giungere alla redazione finale del Ratto di Polissena, destinato a decretare la gloria di Pio Fedi in Italia e all’estero.

L’immagine dell’indifesa Polissena, in preda alla violenza vendicatrice di Pirro che sta per ucciderla, è eletta a simbolo delle donne che in ogni epoca hanno subito la brutalità degli uomini. Non a caso l’esposizione è stata inaugurata ieri, 25 novembre, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

La mostra sarà anche l’occasione di ammirare opere non sempre esposte, insieme a un prezioso nuovo acquisto per le collezioni delle Gallerie, e consentirà di mettere Pio Fedi nella luce che merita. La sua fama è infatti legata, oltre che al Ratto di Polissena, alla figura della Libertà Raggiata per il monumento funebre a Giovanni Battista Niccolini nella basilica di santa Croce, che ispirò lo scultore francese Frédéric Auguste Bartholdi per la statua della Libertà, simbolo di New York.


Pio Fedi

Pio Fedi nasce a Viterbo duecento anni fa: il 31 maggio 1816. Si forma all’accademia di belle arti di Firenze e il suo lavoro più celebre è il Ratto di Polissena, unica scultura moderna della loggia della Signoria. Si trova a Firenze, a destra di palazzo Vecchio e accanto agli Uffizi. Tra il 1870 e il 1883 realizza la Libertà della Poesia.

A Viterbo Fedi ricostruisce i leoni della fontana di piazza delle Erbe: è il 1876. L’artista muore nel capoluogo toscano nel 1892 ed è sepolto nel cimitero monumentale dell’Antella, in provincia di Firenze.


Condividi la notizia:
26 novembre, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR