--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Comune - Il consiglio approva all'unanimità la proposta di Giacomo Barelli (Viva Viterbo)

Una via dedicata a Enzo Tortora a 90 anni dalla nascita

Teverina-Buskers-560x60-sett-19

Condividi la notizia:

Enzo Tortora

Enzo Tortora

Viterbo - Giacomo Barelli

Viterbo – Giacomo Barelli

Viterbo – Nel giorno in cui avrebbe compiuto novant’anni, Viterbo decide d’intitolare una via o una piazza a Enzo Tortora.

Il giornalista e presentatore televisivo amato dal grande pubblico e colpito da una vicenda giudiziaria nel 1983, dalla quale risultò totalmente estraneo, dopo essere stato arrestato e imputato d’associazione camorristica e traffico di droga.

Rimase in carcere sette mesi, fino al gennaio 1984, quando fu liberato, ma un anno dopo fu condannato a dieci anni di carcere. Salvo il 15 settembre 1986 essergli riconosciuta la sua innocenza.

Giacomo Barelli (Viva Viterbo), da tempo porta avanti la richiesta col suo gruppo e ieri in consiglio comunale è stata approvata all’unanimità.

“Ringrazio tutto il consiglio comunale di Viterbo – dice Barelli – che su mia proposta, nella ricorrenza dell’anniversario dei 90 anni dalla nascita, il 30 novembre 1928, ha approvato all’unanimità una mozione per intitolare una via o una piazza importante della nostra città, possibilmente vicino al Tribunale, a Enzo Tortora”.


Condividi la notizia:
30 novembre, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR