--

--

Pigi-Battista-560x60

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Calcio - Serie C - Parte malissimo la nuova avventura di Stefano Sottili sulla panchina gialloblu - La formazione di casa vince 1-0 con l'unica vera occasione creata nei novanta minuti

Viterbese, è crisi nera: a Matera il terzo ko di fila

di Samuele Sansonetti

Caffeina-Tutankhamon-9-11-18-560x80-ok

Sport - Calcio - Viterbese - Il match sul campo del Matera

Sport – Calcio – Viterbese – Il match sul campo del Matera

Sport - Calcio - Viterbese - Il match sul campo del Matera

Sport – Calcio – Viterbese – Il match sul campo del Matera

Sport - Calcio - Viterbese - Il match sul campo del Matera

Sport – Calcio – Viterbese – Il match sul campo del Matera

Sport - Calcio - Viterbese - Il match sul campo del Matera

Sport – Calcio – Viterbese – Il match sul campo del Matera

Sport - Calcio - Viterbese - Il match sul campo del Matera

Sport – Calcio – Viterbese – Il match sul campo del Matera

Sport - Calcio - Viterbese - Il tifosi a Matera

Sport – Calcio – Viterbese – Il tifosi a Matera

Matera – Viterbese 1-0 (al primo tempo 0-0).

MATERA (3-5-2): Farroni; Risaliti, Stendardo, Sepe; Triarico, Garufi, Corso (dal 1′ s.t. Bangu), Ricci (dal 36′ s.t. Auriletto), Genovese (dal 1′ s.t. Plasmati); Dammacco (dal 1′ s.t. Scaringella), Orlando.
Panchina: Guarnone, Milizia, Sgambati, Casiello, Grieco, Lorefice, Hysaj, Corado.
Allenatore: Eduardo Imbimbo.

VITERBESE (4-3-1-2): Forte; De Giorgi (dal 25′ s.t. Perri), Rinaldi, Sini, De Vito (dal 25′ s.t. Messina); Bovo (dal 31′ s.t. Roberti), Damiani, Palermo; Baldassin; Polidori (dal 3′ s.t. Ngissah), Saraniti.
Panchina: Micheli, Schaeper, Atanasov, Milillo, Otranto, Molinaro, Svidercoschi, Roberti.
Allenatore: Stefano Sottili.

MARCATORI: 11′ s.t. Plasmati (M).

Arbitro: Daniele Rutella di Enna.
Assistenti: Gabriele Nuzzi di Valdarno e Mauro Dell’Olio di Molfetta.


Quando alla sterilità offensiva si aggiunge la sfortuna, nel calcio c’è poco da fare.

Altra batosta per la Viterbese, la terza di fila su tre incontri giocati. Il cambio in panchina non basta e la squadra di Stefano Sottili, subentrato a Giovanni Lopez, viene sconfitta anche dal modestissimo Matera.

Al Franco Salerno va in scena un incontro stranissimo: zero emozioni per un’ora, vantaggio biancazzurro al primo tiro in porta del match e inutile forcing dei laziali fino al novantesimo minuto. La cosa inspiegabile, comunque, è la prestazione opaca degli ospiti fino al gol dell’1-0, che ha avuto il ‘merito’ di stimolare una reazione fino a quel momento nemmeno contemplata.

Le assenze di Pacilli e Zerbin costringono Sottili a rivedere la formazione di partenza: il modulo è il 4-3-1-2 e lo starting eleven è molto simile a quello dell’esordio interno contro il Rieti. Le uniche due variazioni rispetto ad allora sono Rinaldi per Atanasov e Baldassin per Cenciarelli (anche lui assente così come Vandeputte). Nuova chance per Damiani nel ruolo di playmaker e inedito avanzamento di Baldassin sulla trequarti. Classico 3-5-2 per la squadra di casa, con Dammacco e Orlando terminali offensivi e il neoacquisto Plasmati in panchina.

La prima frazione di gara è praticamente piatta: zero tiri in porta, due calci d’angolo, poche giocate e tanta, troppa noia. L’unica emozione, per modo di dire, è una botta al volo di Saraniti che al 37′ scalda i guanti di Farroni ma subito dopo Rutella annulla tutto per fuorigioco dell’attaccante gialloblu. Tanti i fischi, specialmente dalla Gradinata, al duplice fischio dell’arbitro, arrivato esattamente al 45′ senza nemmeno un minuto di recupero.

Evidentemente Imbimbo li ha sentiti e al rientro in campo effettua addirittura un triplice campo tra centrocampo e attacco: fuori Corso, Genovese e Dammacco, dentro Bangu, Scaringella e Plasmati. Sottili risponde al 48′ con l’avvicendamento tra Polidori e Ngissah. Il copione del match rimane lo stesso per altri dieci minuti ma la noia viene spezzata al minuto numero 56 quando Plasmati porta in vantaggio i suoi con un colpo di testa in mischia. One shot one kill, come si dice in questi casi. La rete subita ovviamente sveglia la Viterbese che inspiegabilmente inizia a giocare un bel calcio e nei minuti successivi sfiora il pareggio in più di un’occasione: al 57′ un’incornata di Ngissah esce di un soffio, al 60′ Saraniti e Damiani impegnano Farroni due volte nella stessa azione e il minuto successivo il portiere di casa si supera, con un altro doppio intervento su De Vito e Saraniti. Nemmeno gli innesti di Perri, Messina e Roberti riescono a muovere la situazione a favore degli ospiti, che perdono il terzo incontro consecutivo e rimangono fermi a zero punti in classifica. E la situazione, a questo punto, inizia a diventare preoccupante.

Samuele Sansonetti


Serie C – girone C
l’11esima giornata
sabato 10 novembre

Casertana – Trapani 0-0
Matera – Viterbese 1-0
Reggina – Paganese 1-0
Rieti – Potenza 1-5
Virtus Francavilla – Siracusa
Bisceglie – Monopoli
Sicula Leonzio – Rende
Cavese – Juve Stabia
Catania – Catanzaro (domenica)


Serie C – girone C
la classifica

SquadraPTGVPSGFGSDR
Trapani221172217512
Rende201070318117
Juve Stabia18861118513
Catania1785211697
Vibonese17105231293
Sicula Leonzio1710523972
Casertana161044214113
Potenza151043314113
Catanzaro118323972
Cavese11832379-2
Reggina119324812-4
Bisceglie108243710-3
Rieti1010316716-9
Virtus Francavilla98305713-6
Monopoli88242743
Siracusa893061114-3
Paganese210028826-18
Viterbese0300314-3
Matera-19216714-7
10 novembre, 2018

2 Comments »

Leave a comment

CAPTCHA
Reload the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code
 

  1. 10 novembre 2018 alle 17:27 | - > Patres commenta:

    RestaniCiccozziCampani where is it?

  2. 10 novembre 2018 alle 17:20 | - > restaniciccozzicampani commenta:

    Tanto per avere un’idea vedete che cosa combina il Rieti, che a Viterbo ha spadroneggiato… Comunque, a me la squdra sembra più debole dell’altr’anno, e senza gioco. Sottili ei tifosid evono avere pazienza… ma il futuro è mooolto fosco.

RSS feed for comments on this post.

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR