Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cronaca - Servizi digitali più efficienti grazie all’Anagrafe nazionale della popolazione residente

Anche Capranica subentra in Anpr

Condividi la notizia:

Capranica

Capranica

Capranica – Riceviamo e pubblichiamo – Dopo Vetralla, Tuscania, Civita Castellana e Carbognano, anche Capranica entra di diritto a far parte della famiglia Anpr (Anagrafe nazionale della popolazione residente), il sistema integrato che consentirà ai comuni di svolgere i servizi anagrafici ma anche di consultare o estrarre dati, monitorare le attività ed effettuare statistiche.

Dopo settimane di lavoro che hanno visto impegnati dipendenti dell’ente e tecnici della Sei informatica, società che si occupa della gestione del sistema informatico comunale e che ha seguito passo dopo passo la migrazione tramite l’applicativo Sicraweb, software della Maggioli.

Il comune di Capranica è quindi subentrato nel sistema che progressivamente accorperà i dati dei circa 8mila uffici anagrafici dei comuni italiani, costituendo un riferimento unico per la pubblica amministrazione. L’Anpr si basa, infatti, su un’unica banca dati nazionale con le informazioni anagrafiche di tutta la popolazione residente e, una volta ultimato il subentro di tutti i comuni, ciascun cittadino potrà ad esempio richiedere i propri certificati anagrafici recandosi in un qualsiasi comune d’Italia e non soltanto presso il comune di residenza: oggi questo è già possibile tra comuni che, come Capranica, sono subentrati.

Un passaggio, quello in Anpr, che rappresenta solo l’ultimo dei servizi digitali predisposti dal comune di Capranica, basti ricordare, infatti, le carte di identità elettroniche o J-City.gov, il portale che fa da tramite tra i cittadini e le attività svolte dagli uffici tramite il sistema informativo comunale Sicraweb e dove, secondo quanto prescritto dal decreto legislativo 33/2013, è già possibile consultare tutti gli atti che da tempo l’ente sottoscrive con firma digitale.

Soddisfatto il primo cittadino. “Un importante risultato verso il percorso di innovazione digitale delle modalità con cui l’Ente governa, costruisce ed eroga servizi ai cittadini – commenta il sindaco e presidente della provincia di Viterbo Pietro Nocchi -. Dopo l’introduzione delle carte d’identità elettroniche, l’ingresso nel nuovo servizio di Anagrafe nazionale della popolazione residente rappresenta un altro importante obiettivo che si muove nell’ottica di migliorare i servizi ai cittadini, accelerando i tempi di risposta e facilitando l’accesso agli atti perché l’innovazione digitale rappresenta un obiettivo primario su cui stiamo investendo con convinzione”.

Elisa Conti


Condividi la notizia:
7 dicembre, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR