Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Good news - Sanità - I ringraziamenti di Ugo Biribicchi al pronto soccorso e ai reparti di Urologia e Oncologia

“A Belcolle lavoratori seri e cortesi nonostante le carenze di personale”

Condividi la notizia:

Ospedale di Belcolle

Ospedale di Belcolle

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Che dire, leggiamo sempre che l’ospedale viterbese di Belcolle è scadente poco funzionale.

Nella mia ultima esperienza come paziente/degente del pronto soccorso, dove ho trovato un sacco di gente in attesa, molti senza un reale motivo. Anch’io in quel momento non ero un codice maggiore, ma sono comunque stato visitato con un’attesa dovuta alla presenza di dodici codici maggiori che impegnavano il personale presente.

Poi, ricevuta una diagnosi poco piacevole, venivo dirottato e ricoverato presso l’unità operativa di urologia, erano le 23, sono stato accolto comunque con un sorriso e la solerzia dal personale medico e infermieristico. Soprattutto quest’ultimo mi ha trasmesso positività.

La mia degenza è durata circa sette giorni, che hanno incluso un intervento chirurgico per l’asportazione di un pezzo del mio corpo che si era ribellato ed era mutato in modo maligno, sono stato dimesso e ho portato con me solo un buon ricordo di quei giorni, compresa la compagnia della stanza, alla quale va il mio augurio e il mio pensiero più intenso.

La mia esperienza dell’ospedale di Belcolle è proseguita in un reparto distaccato dal blocco principale, dove entrando si sente tanta sofferenza e rassegnazione, ma dove ho trovato nuovamente personale medico, infermieristico, ausiliari ed i volontari Aman che, veramente si pongono con lo spirito giusto per abbattere quella sensazione di rassegnazione.

Sto lottando con un male piccolo, me ne sono reso conto vivendo quel reparto, storie di anni passati su quelle poltrona e quei lettini, con il ricordo di chi non c’è più.

Io sono fortunato, uscirò, ma quest’esperienza ancora una volta mi ha fatto capire quanto è sbagliato giudicare senza vivere certe situazioni e certi luoghi, per questo spero che sia pubblicato questo elogio diretto al pronto soccorso, all’unità operativa di Urologia, all’unità operativa di Oncologia a tutto il personale che vi lavora e a tutti quelli che ogni giorno lavorano seriamente e alacremente sopperendo alle mancanza di personale e al lassismo di loro colleghi meno seri.

Grazie di cuore a tutti.

Ugo Biribicchi


Good news

Chiediamo a tutti i lettori di segnalare ogni esperienza positiva che li ha coinvolti o che ha coinvolto i loro cari.

Episodi belli da raccontare, situazioni critiche che si sono concluse con un lieto fine, ringraziamenti a chi lavora nelle strutture pubbliche o private. Insomma momenti belli e racconti di vita su ciò che funziona bene a Viterbo e in tutta la Tuscia.

Basta azionare il telefonino, fotografare e scrivere due righe con nome e cognome inviandole alla redazione, specificando se si vuole essere citati nell’articolo e/o come autori delle foto, e far riferimento all’iniziativa “Good news”. In ogni caso va inserito un proprio contatto telefonico (preferibilmente cellulare) che, ovviamente, non sarà reso pubblico. Le foto e i video devono essere realizzate da chi fa la segnalazione. 

Puoi inviare foto, video e segnalazioni a redazione@tusciaweb.it. In questo caso i testi vanno inviati in allegato in word.

Puoi anche usare WhatsApp con questo numero 338/7796471 senza nessun costo.

Insieme potremo fare un giornale sempre più efficace e potente al servizio dei cittadini della Tuscia. I materiali inviati non vengono restituiti e divengono di proprietà della testata.

Tutti i materiali inviati alla redazione, attraverso qualsiasi forma e modalità, si intendono utilizzabili in ogni forma e modo e pubblicabili. I materiali non vengono restituiti. Le foto verranno marchiate con “Tusciaweb copyright”.


Condividi la notizia:
14 dicembre, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR