Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Dossier Legambiente - Con l'80,40% di raccolta differenziata - 18 i centri premiati - Fuori Viterbo (52,50%) ma c'è chi si ferma addirittura allo 0,50% - I dati di tutte le 60 amministrazioni

È Capranica il comune riciclone della Tuscia

Condividi la notizia:

L'EcoForum Lazio di Legambiente - Comuni ricicloni

L’EcoForum Lazio di Legambiente – Comuni ricicloni

L'EcoForum Lazio di Legambiente - Comuni ricicloni

L’EcoForum Lazio di Legambiente – Comuni ricicloni

Viterbo – Il comune più Riciclone nel Lazio è Castelnuovo di Porto (Roma), con 82,3%, a Viterbo è Capranica, con l’80,40% di raccolta differenziata.

Premiati da Legambiente all’Ecoforum, i centri che hanno superato il 65% di raccolta. Capranica è secondo nella graduatoria dei comuni con più di cinquemila abitanti. Nella graduatoria dei piccoli comuni, invece, nella Tuscia spicca Oriolo Romano, con il 77,30%.

In generale, la provincia di Viterbo è prima nel Lazio con il 49,04%, a fronte di una media che si attesta al 45,52%. Seconda Latina (46,14%), quindi Frosinone (45,82%), Roma (45,41%) e Rieti (38,31%).

Ma il dossier dell’associazione ambientalista mette in evidenza anche realtà che lavorano per ridurre i rifiuti in plastica, con meno di dieci chili per abitante. Tra le frazioni di rifiuto urbano è ritenuta la più preoccupante in termini volumetrici.

Nella Tuscia si distingue Faleria, con 8,45 chili di plastica prodotta per abitante. Ma Legambiente vuole spingere le amministrazioni a fare sempre meglio e se il target di differenziata da raggiungere è 65%, una menzione particolare va a quelle realtà che non arrivano a produrre oltre 75 chili di rifiuto secco residuo. Sono i comuni Rifiuti Free.

Due a Viterbo ce l’hanno fatta e sono ancora Capranica, con 70,58 chili di residuo per abitante e Corchiano, con 56,96 chili, su un totale di 14 comuni. Il dossier si basa su sui dati del catasto rifiuti Ispra.

In tutto sono 18 i comuni Ricicloni della Tuscia. Tra i migliori, oltre a Capranica e Oriolo Romano, Civita Castellana e Nepi (72,10%), Corchiano (72,30%), Montefiascone (71,90%) e Calcata (70%). Ancora lontana dal traguardo, Viterbo, ferma al 52,50%. Ma c’è chi fa parecchio peggio. Stando alla graduatoria del dossier Legambiente, Arlena di Castro e Tessennano ad appena lo 0,50% di raccolta differenziata, Cellere 3,80%, Monte Romano 8,40%, Orte 4,90% e Sutri 7,40%.

E se nella nostra regione il comune più Riciclone è Castelnuovo di Porto, al secondo c’è Roccagorga (Latina), con l’81,8% e terzo Colle San Magno (81,4%).

Fiumicino è il comune Riciclone più popoloso con il 69% e con il maggior numero di tonnellate di rifiuti conferite in maniera differenziata. In aumento i comuni ricicloni che passano da 84 a 92, mentre è in diminuzione la produzione totale di rifiuti urbani nel Lazio che, per la prima volta dal 2003, scende a meno di 3 milioni totali con 2.972.094 di tonnellate.

“Oggi più di novanta comuni hanno raggiunto l’obiettivo di raccolta differenziata: a tutti loro, e a quelli che si stanno impegnando per arrivarci, va il nostro premio e il nostro ringraziamento – dichiara Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio – perché con questi risultati la regione sale ancora in percentuale di raccolta differenziata e, per la prima volta da quindici anni, vede scendere, a meno di tre milioni, le tonnellate totali di rifiuti prodotti.

Ci sono tanti piccoli comuni come motore di questo miglioramento, ma anche grandi e popolose città che sono state in grado di migliorarsi e dimostrano che si può far bene anche in contesti urbani complessi e antropizzati: un segnale chiaro per Roma, dove da due anni non aumenta in modo importante la percentuale di differenziata”.


Legambiente – Raccolta differenziata, i dati comune per comune

Legambiente - Raccolta differenziata nei comuni della Tuscia


Condividi la notizia:
19 dicembre, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR