--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Ragazzo morto nell'incendio al Carmine - Parla Andrea Nerici, l'assegnatario dell'alloggio di via Vico Squarano che ospitava la vittima

“Aveva finalmente trovato casa, era la prima sera che Alieu dormiva qui”

Condividi la notizia:


Incendio al carmine - Andrea Nerici

Incendio al Carmine – Andrea Nerici

Incendio al Carmine - L'abitazione diAndrea Nerici

Incendio al Carmine – L’abitazione di Andrea Nerici

Incendio al carmine - Quello che resta annerito dal fumo

Incendio al Carmine – Quello che resta annerito dal fumo

Incendio al Carmine - L'esterno della cantinetta dove è avvenuta la tragedia

Incendio al Carmine – L’esterno della cantinetta dove è avvenuta la tragedia

Viterbo – (sil. co.) – Pensava di avere finalmente trovato una casa, invece Alieu Jallow ha perso la vita in quell’abitazione al civico 50 di via Vico Squarano la prima sera che si è fermato lì a dormire. 

Video: Incendio in una palazzina al Carmine – Gallery: I locali andati a fuoco nella palazzina al Carmine – A fuoco appartamento, muore ventenne 

Era la notte tra il 23 e il 24 dicembre, previgilia di Natale, e la mattina successiva, il giorno della vigilia, Alieu, ventenne del Gambia, sarebbe dovuto andare in questura per regolarizzare la sua posizione nell’alloggio popolare di cui è assegnatario Andrea Nerici, sessantenne viterbese. 

E’ ancora sotto shock Andrea a tre giorni di distanza dall’inattesa tragedia. “Io vivo da solo da sempre – racconta – e da sempre aiuto chi sta peggio di me. Così da qualche tempo ospitavo nella mia abitazione un altro ragazzo africano anche lui del Gambia, amico della vittima. Con l’arrivo del freddo, dato che ho spazio, ho deciso di accogliere anche Alieu”.

“Domenica sera Alieu si è fermato a dormire, così la mattina dopo saremmo andati insieme in questura e sarebbe potuto restare. Invece non abbiamo fatto in tempo. Quando l’ho visto privo di vita è stato un dolore immenso”, dice con le lacrime agli occhi Nerici.

Da tre notti, Andrea dorme fuori dell’abitazione, per adesso ancora inagibile. “Dormo in giro, dove capita, anche fuori, per strada, ma è freddo, tanto freddo. Spero di poter rientrare presto. E con me anche l’amico di Alieu, che pure si è ritrovato in mezzo a una strada, ma non lo abbandono”, conclude Nerici che è stato sentito, solo come testimone, in questura.

L’allarme è scattato verso l’una e mezza di notte. “Abbiamo sentito un botto, di sotto dormiva il ragazzo romeno di 29 anni che è indagato per l’incendio. Non c’erano stufette, là sotto la corrente manca da tanto tempo”. 

“Non mi do pace per quello che è successo, Alieu aveva finalmente trovato una casa, era solo la prima sera che dormiva qui”


Articoli: Palazzina in fiamme al Carmine, denunciato 29enne per omicidio colposo – Soffocato dal fumo mentre cercava scampo dalle fiamme – Palazzina in fiamme al Carmine, morto ragazzo –  Incendio in appartamento al Carmine, muore 20enne – Incendio al Carmine, un morto e cinque evacuati


Condividi la notizia:
27 dicembre, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR