Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Rapporto Upi Lazio - Il presidente dell'Eures Fabio Piacenti fotografa il 2018 nella provincia di Viterbo

“La Tuscia è un cimitero, due morti per ogni nato”

di Alessandro Castellani
Condividi la notizia:

Viterbo - Presentazione rapporto Upi Lazio

Viterbo – Presentazione rapporto Upi Lazio

Fabio Piacenti - Eures ricerche

Fabio Piacenti – Eures ricerche

Viterbo – Nella Tuscia il numero dei morti è il doppio di quello delle nascite.

Fabio Piacenti, sociologo e presidente di Eures ricerche, punta il focus sui dati demografici alla presentazione del rapporto Upi 2018 sullo stato della provincia di Viterbo.

Piacenti, ospite del presidente Pietro Nocchi a palazzo Gentili, snocciola numeri inquietanti.

“L’invecchiamento della popolazione è un tema di cui si discute da decenni – spiega – ma la novità più rilevante degli ultimi anni è che siamo arrivati all’inversione del trend ed è iniziato il calo demografico. Nemmeno gli stranieri compensano più la diminuzione di residenti italiani”.

Nella Tuscia il calo riguarda soprattutto i piccoli comuni, mentre la città di Viterbo resiste ancora con un dato positivo. Il saldo provinciale complessivo è di -803 abitanti.

La spiegazione principale di questo trend è da rintracciare nell’enorme gap tra nascite e decessi.

“Nel 2017 – prosegue Piacenti – in provincia di Viterbo i nati sono stati 2101 e i morti 3981. Quindi il rapporto nascite-decessi è praticamente di 1 a 2. Ormai per invertire una tendenza così accentuata c’è bisogno di politiche di portata ultradecennale”.

Interessante anche il dato sull’integrazione: il 20% dei bambini nati nella Tuscia ha almeno un genitore straniero, il 15% tutti e due. Per il presidente dell’Eures “questo fenomeno ha importanti implicazioni su molti aspetti della vita sociale. Infatti, il numero dei reati commessi da stranieri è diminuito sostanzialmente”.

In ambito economico, la provincia di Viterbo si conferma terra di piccole imprese: il 97,2% delle attività censite conta meno di 9 addetti. Le retribuzioni medie sono salite poco, 1,1% in cinque anni, a fronte di una crescita più cospicua delle addizionali.

Piacenti definisce “molto positivi” i dati sul calo del tasso di disoccupazione e l’aumento di quello d’occupazione, a cui però non corrisponde un aumento degli occupati “per via della diminuzione della popolazione”.

“Rispetto al passato – spiega il sociologo – la Tuscia ha riaperto delle opportunità. L’export è superiore all’import, la crisi della ceramica si sta superando, l’imprenditoria femminile cresce bene, tuttavia la struttura economica della provincia non riesce ancora a creare ricchezza”.

La presentazione si chiude coi dati sul turismo. A fronte di un leggero aumento degli arrivi (+1,1%), la Tuscia fa registrare un crollo delle presenze, cioè delle giornate trascorse sul territorio: -15,9%.

“È un turismo più povero – commenta Piacenti – con tutte le implicazioni legate alle attività economiche. Ma è una situazione che grida vendetta, perché, mentre a Viterbo i numeri calano, Roma vede aumentare le presenze di 4 milioni in un solo anno”.


Condividi la notizia:
21 dicembre, 2018

Bilanci 2018 ... Gli articoli

  1. "Oggi in politica c'è troppa impreparazione..."
  2. "72 cani adottati e 72mila euro risparmiati dal comune"
  3. "Oltre 500 paganti a sera, il Tuscia film fest si conferma un evento molto seguito"
  4. "Aziende e università devono collaborare per avere prodotti esclusivi"
  5. “Per il 2019 vogliamo far conoscere il corteo storico all'Italia”
  6. "Subito operativa la legge regionale sulla rigenerazione urbana"
  7. "Non posso non pensare alle tante battaglie per migliorare la giustizia..."
  8. "15 nuovi pompieri, ripresa dei lavori alla caserma e un progetto con l'Aves"
  9. "Digitalizzazione, nel 2018 erogati 160mila euro di voucher a fondo perduto"
  10. "Il 'modello Lazio' è la chiave per rilanciare il centrosinistra nazionale"
  11. "In un anno e mezzo finanziate 100 aziende col microcredito"
  12. "Nella Tuscia la droga viene spacciata perché viene consumata"
  13. "Abbiamo trovato un comune fortemente indebitato..."
  14. “Export: bene la ceramica, stabile il tessile, male l’agricoltura”
  15. "Abbiamo assoluto bisogno di infrastrutture perché Viterbo è isolata"
  16. "Nell’artigianato dopo tanti anni è riapparso il segno più"
  17. "Un piano regolatore del turismo, più pubblicità per il territorio e gioco di squadra"
  18. "Oltre alla qualità dobbiamo vendere un pezzettino di territorio"
  19. "Viterbo Terme è il futuro di questa città e dell’indotto su tutto il territorio"
  20. "La provincia ha bisogno di risorse, il personale è allo stremo"
  21. "Tutto il mio impegno per le infrastrutture e il rilancio di agricoltura, economia e turismo"
  22. "Civita e Bagnoregio diventeranno lo snodo turistico e viario di tutta la Tuscia"
  23. "Una lista di FdI a Tarquinia e Civita e un candidato della Tuscia alle Europee"
  24. "Noi abbiamo un'idea di città... Arena no"
  25. "Il centro storico è stato e sarà la nostra prima priorità"
  26. "Scuola laica, tutela dei diritti e rispetto dei lavoratori"
  27. Meno allenatori, 17 vittorie e il sogno serie B andato avanti fino a giugno
  28. "Nei comuni al voto la Lega andrà da sola col suo simbolo"
  29. "Ex Terme Inps, il 2019 sarà l'anno del rilancio"
  30. "La Scarabeo è in un vicolo cieco"
  31. "La nostra qualità non ha competitor al mondo..."
  32. "Nel 2018 meno reati ma più controlli e arresti"
  33. "Vogliamo anche il viadotto autostradale sul Tevere"
  34. "Trasversale, aspettiamo il definitivo via libera noi siamo pronti"
  35. "Nel 2018 meno reati e arresti raddoppiati"
  36. "Per questo secondo anno di amministrazione il lavoro è stato intenso"
  37. "Diminuiti gli incendi grazie alle segnalazioni sempre più precise..."
  38. Camilli: "Ci hanno massacrato ma abbiamo una rosa per puntare a tutto"
  39. Viterbese, il giocatore dell'anno è Luca Baldassin
  40. "Meno fenomeni e più carattere, ecco la nostra ricetta"
    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR