--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viabilità - Indagine Qualità della vita - Viterbo tra le capitali italiane dell'auto, mentre il trasporto pubblico è alle prese con problemi di ogni tipo

L’autobus non cammina? Si va in macchina

di Alessandro Castellani
Condividi la notizia:

Viterbo - Traffico

Viterbo – Traffico

Viterbo - Autobus Francigena con le gomme usurate

Viterbo – Autobus Francigena con le gomme usurate

Viterbo – Una delle città col parco autobus più precario d’Italia.

Forse è anche per far fronte alle carenze del sistema dei trasporti pubblici che a Viterbo il numero delle automobili è particolarmente alto.

Secondo l’indagine Qualità della vita pubblicata negli scorsi giorni da Italiaoggi e università La Sapienza di Roma, la città della Tuscia è al settimo posto in Italia per quantità di auto circolanti: 70,79 ogni 100 abitanti.

Le ragioni dell’elevato ricorso dei viterbesi alla macchina privata sono sicuramente complesse e con implicazioni sia positive che negative.

Di certo, una delle spiegazioni più plausibili si può trovare mettendo a confronto i numeri del parco auto circolanti con quelli del trasporto pubblico locale.

A Viterbo la flotta degli autobus utilizzati per il trasporto urbano dalla Francigena si compone di 30 mezzi. Dati confermati sia dall’ultimo bilancio della società responsabile del servizio che dal rapporto Istat sulla mobilità urbana 2018.

A questi numeri già di suo insufficienti, se si pensa che solo Frosinone, tra le province del Lazio, ha meno mezzi a disposizione (21), si aggiunge la tegola della fatiscenza dei veicoli.

L’istituto di statistica rivela che ben 28 degli autobus per il trasporto pubblico circolanti a Viterbo, cioè il 93,3%, sono di categoria euro 4 o inferiore. La Francigena rincara la dose, scrivendo che il parco veicoli è così vecchio che “ben undici autobus euro zero della flotta non potranno più circolare dal 31 dicembre 2018” e lamentando “riflessi negativi sul servizio”, con “in media quindici autobus al giorno fermi per guasti di notevole entità”.

Problemi su cui gli amministratori comunali stanno lavorando, ma che nel frattempo hanno allontanato gli utenti dal servizio. Come rivela l’Istat, il numero dei passeggeri del trasporto urbano a Viterbo è calato di anno in anno: dai 2 milioni e 400mila del 2011 si è scesi a 1 milione e 570mila nel 2016.

Alessandro Castellani


Condividi la notizia:
8 dicembre, 2018

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR