Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - La replica della direzione della struttura alla segnalazione di Emiliano Ceccarelli

“Lo sciopero riguardava tutta la sanità privata”

Condividi la notizia:

San Martino al Cimino - Villa Immacolata

San Martino al Cimino – Villa Immacolata

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – In merito all’articolo apparso su Tusciaweb, la direzione di Villa Immacolata intende precisare quanto segue.

Probabilmente l’autore dell’articolo – poco informato – non sapeva che lo sciopero riguardava tutto il personale del comparto della sanità privata e, quindi, anche quello delle società che forniscono personale in sostituzione.

Questo è il motivo per cui non si è potuto attingere a sostituzioni e non quello del contenimento dei costi che, peraltro, non avrebbero subito aggravi considerato che i lavoratori in sciopero non percepiscono retribuzione.

Si precisa, inoltre, chela fisioterapia in una struttura post-acuzie quale è Villa Immacolata non rientra tra i “minimi essenziali di assistenza” e, pertanto, l’eventuale sostituzione del fisioterapista durante lo sciopero avrebbe potuto configurare a carico della struttura un comportamento antisindacale in quanto la struttura è tenuta a garantire che allo sciopero possano aderire liberamente tutti i dipendenti al di fuori dei minimi essenziali.

Auspicando di essere stati abbastanza esaustivi, inviamo cordiali saluti.

La direzione di Villa Immacolata


– “Villa Immacolata, lo sciopero del personale ha lasciato i ricoverati senza fisioterapia”


Condividi la notizia:
16 dicembre, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR