--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Politica - I senatori De Bonis e De Falco e gli eurodeputati Moi e Valli fuori dal partito per violazioni del codice etico - Di Maio: "Chi non sostiene il contratto di governo se ne va"

Il M5s espelle quattro parlamentari

Condividi la notizia:

Gregorio De Falco

Gregorio De Falco

Roma – All’indomani dell’approvazione della legge di bilancio, il Movimento 5 stelle chiude (almeno per il momento) la questione dei dissidenti interni con l’espulsione di quattro parlamentari.

Secondo quanto comunicato dal Blog delle stelle, i senatori Gregorio De Falco e Saverio De Bonis e gli eurodeputati Giulia Moi e Marco Valli sono stati allontanati dai gruppi parlamentari pentastellati per “comportamenti contrari alle norme dello statuto e del codice etico”.

Il Collegio dei probiviri, organo chiamato a giudicare sulle questioni disciplinari interne al partito, ha anche emesso un richiamo per il senatore Lello Ciampolillo, mentre le posizioni dei senatori Matteo Mantero e Virginia La Mura sono state archiviate. 

De Falco, divenuto famoso per il “torni a bordo” urlato al telefono al comandante Schettino nella drammatica notte dell’incidente della Costa Concordia, ha definito la sua espulsione “mancanza di cultura democratica” e una “decisione contro la Costituzione”.

Il capo politico del M5s, Luigi Di Maio, ha commentato la vicenda con un post su Facebook. “Tutti sono importanti e nessuno è indispensabile – ha scritto -. Oggi i probiviri si sono espressi con dei provvedimenti duri e giusti. E se ci sono altri senatori o deputati che non intendono più sostenere il contratto di governo, per quanto mi riguarda sono fuori dal Movimento, anche a costo di andarcene tutti a casa”.

Le grane interne al Movimento non sono completamente finite. Il Collegio dei probiviri, infatti, ha fatto sapere che sono ancora pendenti i procedimenti disciplinari nei confronti delle senatrici Elena Fattori e Paola Nugnes.


Condividi la notizia:
31 dicembre, 2018

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR