--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Polizia - Il questore Massimo Macera fa il punto dell'anno che si sta concludendo

“Nel 2018 meno reati e arresti raddoppiati”

di Francesca Buzzi

Viterbo – Meno di 8500 reati contro i 9382 del 2017, 130 espulsioni di stranieri e 80 arresti, il doppio rispetto allo scorso anno.

Il questore di Viterbo Massimo Macera fa il punto dell’anno che si sta concludendo, senza nascondere l’orgoglio per il lavoro svolto dai “suoi” poliziotti. Il bilancio di un’attività lunga dodici mesi, ma che lui ha vissuto direttamente soltanto negli ultimi cinque, quando si è insediato negli uffici di via Romiti.

Il questore Massimo Macera

“Non voglio essere autocelebrativo – esordisce Macera -. In questi resoconti si rischia sempre di esserlo. Io invece voglio dire grazie ai poliziotti e alle poliziotte che ogni giorno svolgono un lavoro prezioso, certosino, meraviglioso. Un lavoro fatto anche di piccole cose, che non balzano agli onori della cronaca, ma che fanno sì che la nostra realtà quotidiana sia sicura, protetta”.

Una realtà, quella della Tuscia, che il questore descrive come uno “spaccato di società” vasto e vario. Una provincia tranquilla, ma non per questo priva di episodi sconvolgenti e preoccupanti. Il riferimento è al recentissimo incendio di una palazzina al quartiere Carmine, che si è portato via la giovane vita di un 23enne, morto carbonizzato.

“Erano le 3 di notte del 24 dicembre – racconta ricordando quei momenti -. Il funzionario di turno mi ha chiamato per mettermi al corrente e mi sono precipitato sul posto. Lì c’erano già gli agenti e i vigili del fuoco, subito operativi nonostante fosse la vigilia di Natale”.

L’intervento, purtroppo, non ha permesso di salvare Alieu Ndong. “Non è stato un bello spettacolo nemmeno per chi è avvezzo a certe situazioni – taglia corto Macera -, una tragica fatalità che però non poteva restare impunita. Così in poche ore, il giorno di Natale, abbiamo rintracciato la persona sospettata di aver appiccato le fiamme e lo abbiamo denunciato. Questa è la prova che non ci fermiamo mai. Questo mi piace dei miei ragazzi”.

Ma prima di quella terribile alba di fine dicembre in tante altre occasioni i poliziotti hanno dato prova di professionalità e prontezza nel corso dell’anno.

“Abbiamo espulso 130 persone – ricorda Massimo Macera -. Le ultime sono in corso proprio mentre vi sto parlando. I delitti, in totale, sono in calo: meno di 8500 nel 2018 contro i 9382 del 2017. Gli arresti, invece, sono raddoppiati raggiungendo quota 80. Segnale ovvio che i malviventi vengono assicurati alla giustizia”.

La conferenza stampa di fine anno del questore Massimo Macera

Un totale di 25mila interventi della Volante per le situazion più disparate. Liti in famiglia, lesioni e minacce, che restano i reati più frequenti e stabili nei numeri. Ma anche furti e rapine, seppure in netto calo. “Mi piace sottolineare – aggiunge il questore – che, finora, non c’è stato né un furto né un borseggio durante il Christmas village e gli eventi natalizi organizzati dal comune”.

Molto fa la prevenzione e il controllo serrato nelle zone a rischio. “Le aree a rischio spaccio di droga, come i parchi cittadini – continua -, sono state bonificate. Gli agenti e le altre forze di polizia presidiano ogni giorno le scuole per evitare traffici di stupefacenti. Il loro scopo non è arrestare, ma farsi vedere, esserci. E prevenire. Con lo stesso spirito organizzamo appuntamenti di sensibilizzazione contro le truffe online e il bullismo e il cyberbullismo”.

E proprio contro il cyberbullismo, una delle peggiori piaghe sociali degli ultimi anni, il questore annuncia di aver di recente firmato due ammonimenti, su impulso del commissariato di Tarquinia, per salvare una giovanissima vittima dai sui aguzzini, che lo perseguitavano usando Internet e i social network. 

L’attenzione resta alta anche sul fronte calcio. “Nei prossimi giorni – dice Macera – saranno molto probabilmente emessi un paio di Daspo per delle brutte situazioni successe nelle scorse settimane. Dirigenti picchiati, giocatori che usano violenza tra loro, arbitri oggetto di scherno razziale: sono scene che non dovrebbero mai sporcare lo sport. Eppure c’è ancora troppo da fare. I recentissimi fatti di Inter-Napoli parlano da soli…”.

 

La sicurezza allo stadio è sempre garantita “nonostante i problemi organizzativi derivati dal ritardo con il quale la Viterbese ha iniziato il suo campionato. Un caos organizzativo che ha coinvolto anche i nostri uomini che ora devono fare i conti con molti più turni infrasettimanali”.

Il questore Massimo Macera

Infine c’è il lavoro “nascosto” degli uffici. “Non è affatto roba da poco – conclude il questore -. Perché tutto ciò che avviene dietro le quinte ci assicura lo svolgimento sereno e tranquillo delle manifestazioni, dalle più piccole a quelle di più ampia portata come Santa Rosa o il Christmas village. Poi ci sono i passaporti, le licenze di caccia. Tanti servizi garantiti ai cittadini quotidianamente.

Francesca Buzzi

28 dicembre, 2018

Bilanci 2018 ... Gli articoli

  1. "Oltre 500 paganti a sera, il Tuscia film fest si conferma un evento molto seguito"
  2. "Aziende e università devono collaborare per avere prodotti esclusivi"
  3. “Per il 2019 vogliamo far conoscere il corteo storico all'Italia”
  4. "Subito operativa la legge regionale sulla rigenerazione urbana"
  5. "Non posso non pensare alle tante battaglie per migliorare la giustizia..."
  6. "15 nuovi pompieri, ripresa dei lavori alla caserma e un progetto con l'Aves"
  7. "Digitalizzazione, nel 2018 erogati 160mila euro di voucher a fondo perduto"
  8. "Il 'modello Lazio' è la chiave per rilanciare il centrosinistra nazionale"
  9. "In un anno e mezzo finanziate 100 aziende col microcredito"
  10. "Nella Tuscia la droga viene spacciata perché viene consumata"
  11. "Abbiamo trovato un comune fortemente indebitato..."
  12. “Export: bene la ceramica, stabile il tessile, male l’agricoltura”
  13. "Abbiamo assoluto bisogno di infrastrutture perché Viterbo è isolata"
  14. "Nell’artigianato dopo tanti anni è riapparso il segno più"
  15. "Un piano regolatore del turismo, più pubblicità per il territorio e gioco di squadra"
  16. "Oltre alla qualità dobbiamo vendere un pezzettino di territorio"
  17. "Viterbo Terme è il futuro di questa città e dell’indotto su tutto il territorio"
  18. "La provincia ha bisogno di risorse, il personale è allo stremo"
  19. "Tutto il mio impegno per le infrastrutture e il rilancio di agricoltura, economia e turismo"
  20. "Civita e Bagnoregio diventeranno lo snodo turistico e viario di tutta la Tuscia"
  21. "Una lista di FdI a Tarquinia e Civita e un candidato della Tuscia alle Europee"
  22. "Noi abbiamo un'idea di città... Arena no"
  23. "Il centro storico è stato e sarà la nostra prima priorità"
  24. "Scuola laica, tutela dei diritti e rispetto dei lavoratori"
  25. Meno allenatori, 17 vittorie e il sogno serie B andato avanti fino a giugno
  26. "Nei comuni al voto la Lega andrà da sola col suo simbolo"
  27. "Ex Terme Inps, il 2019 sarà l'anno del rilancio"
  28. "La Scarabeo è in un vicolo cieco"
  29. "La nostra qualità non ha competitor al mondo..."
  30. "Nel 2018 meno reati ma più controlli e arresti"
  31. "Vogliamo anche il viadotto autostradale sul Tevere"
  32. "Trasversale, aspettiamo il definitivo via libera noi siamo pronti"
  33. "Per questo secondo anno di amministrazione il lavoro è stato intenso"
  34. "Diminuiti gli incendi grazie alle segnalazioni sempre più precise..."
  35. Camilli: "Ci hanno massacrato ma abbiamo una rosa per puntare a tutto"
  36. Viterbese, il giocatore dell'anno è Luca Baldassin
  37. "Meno fenomeni e più carattere, ecco la nostra ricetta"
  38. "La Tuscia è un cimitero, due morti per ogni nato"
    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR