--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Carabinieri - Il tenente colonnello Pierugo Todini fa il punto dell'anno che sta per concludersi

“Nel 2018 meno reati ma più controlli e arresti”

Condividi la notizia:

Viterbo - Il bilancio di fine anno 2018 dei carabinieri

Viterbo – Il bilancio di fine anno 2018 dei carabinieri

Viterbo - Il tenente colonnello dei carabinieri Pierugo Todini

Viterbo – Il tenente colonnello dei carabinieri Pierugo Todini

Viterbo - Il capitano dei carabinieri Federico Lombardi

Viterbo – Il capitano dei carabinieri Federico Lombardi

Viterbo - Il tenente colonnello dei carabinieri Guglielmo Trombetta

Viterbo – Il tenente colonnello dei carabinieri Guglielmo Trombetta

Viterbo – Una strategia che funziona quella messa in campo dai carabinieri della Tuscia. “Nel 2018 sono stati aumentati i controlli del territorio, i cittadini hanno percepito più sicurezza e ciò ha permesso anche una diminuzione dei reati commessi”. Il tenente colonnello Pierugo Todini lo ha affermato tracciando il consueto bilancio di fine anno. Accanto a lui il comandante della compagnia di Viterbo, il capitano Federico Lombardi, e il comandante del nucleo operativo della città dei Papi, il tenente colonnello Guglielmo Trombetta.

Nel 2018 i servizi di prevenzione dei carabinieri di Viterbo e provincia sono aumentati del 20% rispetto allo scorso anno: 54mila 284, rispetto ai 36mila 162. 60mila 428, invece, le persone controllate negli ultimi 12 mesi.

Servizi più visibili, accessibili e vicini ai cittadini. Grazie alle 56 stazioni dell’Arma distribuite su tutto il territorio provinciale. “L’impegno di tutti i militari della Tuscia è stato importante – sottolinea il tenente colonnello Todini -. Gli sforzi profusi, che sono stati tanti, hanno fatto sì che aumentasse il numero degli arresti e diminuisse quello dei reati”.

Nell’anno che sta per concludersi, infatti, i reati commessi sono stati 7mila 257, 1470 in meno rispetto al 2017. Di questi, 3mila 081 sono stati furti. Trentacinque, invece, le rapine. Un dato che, come ha sottolineato il comandante del nucleo operativo Trobetta, fa della Tuscia una “realtà abbastanza tranquilla”. Nel dettaglio: quattro sono state le rapine nei negozi, tre nelle abitazioni e due in banca. “Fortunatamente non sono state rapine cruente – evidenzia il tenente colonnello Todini -, e quelle nelle abitazioni sono scaturite soprattutto da furti”.

Sono aumentati pure gli arresti: 516 le persone finite in manette nel 2018 (di cui quattro per rapina), contro le 485 dell’anno precedente. Segno più anche per le denunce: 2mila 583 rispetto alle 2mila 66 del 2017.

Dura la lotta dei carabinieri allo spaccio. 234 i reati in materia di stupefacenti, che hanno portato all’arresto di 174 persone. 91 invece i denunciati, e 325 le segnalazioni alla prefettura. 37 i chili di droga sequestrati nel 2018.

Tantissime anche le richieste di intervento arrivate alle centrali operative delle cinque compagnie della Tuscia: 11mila 425. “Da tutte queste chiamate, in media 36 al giorno, sono scaturiti altrettanti interventi – ha spiegato il tenente colonnello Todini -. Un numero che aumenta se si aggiungono le richieste arrivate alle varie stazioni”.

Non solo servizi di prevenzione e repressione. I carabinieri di Viterbo hanno diffuso anche la cultura della legalità, dedicando tempo e attenzione pure alle fasce deboli della popolazione: soprattutto anziani e bambini. “Sono state effettuate visite alle caserme da parte di numerose scolaresche e incontri didattici presso le scuole, incontrando oltre 1500 studenti per puntare a un contatto più diretto tra carabinieri e cittadini – dice il tenente colonnello Todini -. Inoltre si sono tenuti incontri anche nei circoli anziani, nelle parrocchie e nei luoghi di aggregazione per sensibilizzarli alla prevenzione delle truffe, spiegando le nuove metodologie attuate dai criminali”.

Poi sono state passate in rassegna le indagini che nel 2018 hanno impegnato i carabinieri su tutto il territorio provinciale: dalla rapina alla gioielleria Bracci di Viterbo, all’operazione Bella Vita, fino ad arrivare a quella denominate Drive In.

Per il nuovo anno l’auspicio del tenente colonnello Todini e di tutti i miliari dell’Arma della Tuscia è di essere “ancora più vicini ai cittadini e di risolvere in casi nel minor tempo possibile”.


Condividi la notizia:
29 dicembre, 2018

Bilanci 2018 ... Gli articoli

  1. "Oggi in politica c'è troppa impreparazione..."
  2. "72 cani adottati e 72mila euro risparmiati dal comune"
  3. "Oltre 500 paganti a sera, il Tuscia film fest si conferma un evento molto seguito"
  4. "Aziende e università devono collaborare per avere prodotti esclusivi"
  5. “Per il 2019 vogliamo far conoscere il corteo storico all'Italia”
  6. "Subito operativa la legge regionale sulla rigenerazione urbana"
  7. "Non posso non pensare alle tante battaglie per migliorare la giustizia..."
  8. "15 nuovi pompieri, ripresa dei lavori alla caserma e un progetto con l'Aves"
  9. "Digitalizzazione, nel 2018 erogati 160mila euro di voucher a fondo perduto"
  10. "Il 'modello Lazio' è la chiave per rilanciare il centrosinistra nazionale"
  11. "In un anno e mezzo finanziate 100 aziende col microcredito"
  12. "Nella Tuscia la droga viene spacciata perché viene consumata"
  13. "Abbiamo trovato un comune fortemente indebitato..."
  14. “Export: bene la ceramica, stabile il tessile, male l’agricoltura”
  15. "Abbiamo assoluto bisogno di infrastrutture perché Viterbo è isolata"
  16. "Nell’artigianato dopo tanti anni è riapparso il segno più"
  17. "Un piano regolatore del turismo, più pubblicità per il territorio e gioco di squadra"
  18. "Oltre alla qualità dobbiamo vendere un pezzettino di territorio"
  19. "Viterbo Terme è il futuro di questa città e dell’indotto su tutto il territorio"
  20. "La provincia ha bisogno di risorse, il personale è allo stremo"
  21. "Tutto il mio impegno per le infrastrutture e il rilancio di agricoltura, economia e turismo"
  22. "Civita e Bagnoregio diventeranno lo snodo turistico e viario di tutta la Tuscia"
  23. "Una lista di FdI a Tarquinia e Civita e un candidato della Tuscia alle Europee"
  24. "Noi abbiamo un'idea di città... Arena no"
  25. "Il centro storico è stato e sarà la nostra prima priorità"
  26. "Scuola laica, tutela dei diritti e rispetto dei lavoratori"
  27. Meno allenatori, 17 vittorie e il sogno serie B andato avanti fino a giugno
  28. "Nei comuni al voto la Lega andrà da sola col suo simbolo"
  29. "Ex Terme Inps, il 2019 sarà l'anno del rilancio"
  30. "La Scarabeo è in un vicolo cieco"
  31. "La nostra qualità non ha competitor al mondo..."
  32. "Vogliamo anche il viadotto autostradale sul Tevere"
  33. "Trasversale, aspettiamo il definitivo via libera noi siamo pronti"
  34. "Nel 2018 meno reati e arresti raddoppiati"
  35. "Per questo secondo anno di amministrazione il lavoro è stato intenso"
  36. "Diminuiti gli incendi grazie alle segnalazioni sempre più precise..."
  37. Camilli: "Ci hanno massacrato ma abbiamo una rosa per puntare a tutto"
  38. Viterbese, il giocatore dell'anno è Luca Baldassin
  39. "Meno fenomeni e più carattere, ecco la nostra ricetta"
  40. "La Tuscia è un cimitero, due morti per ogni nato"
    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR