--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Qualità della vita Sole 24 Ore - 74esimo posto - Il peggior risultato degli ultimi 15 anni

Pochi furti e tanto spaccio nella Tuscia che s’impoverisce

Viterbo - Tribunale

Viterbo – Tribunale

Viterbo – (a.c.) – Mai così male negli ultimi 15 anni.

La classifica Qualità della vita 2018 del Sole 24 Ore certifica una stagnazione verso il basso della provincia di Viterbo, che, con la 74esima posizione (-3 rispetto all’anno scorso), fa registrare il peggior risultato dal 2004 a oggi.

A fare difetto è soprattutto la categoria “demografia e società”, in cui la Tuscia va male praticamente in ogni voce. Non solo il tasso di fecondità (che ci vede al 102esimo posto) e il conseguente tasso di natalità, ma anche il tasso di mortalità e l’acquisizione di cittadinanza italiana da parte degli stranieri: il 13,4 per mille.

La demografia è la voce che ha fatto registrare il crollo più grave anche nello storico della classifica. Nel 2009 la provincia di Viterbo era addirittura al secondo posto in questa categoria; adesso, dopo nemmeno dieci anni, è precipitata al 97esimo.

Situazione particolare nella categoria “giustizia e sicurezza”. A fronte di un basso numero di rapine, scippi, borseggi e furti di autovetture, in cui Viterbo è sempre tra le migliori 30 d’Italia, si registra un tasso molto elevato di delitti di stupefacenti: 86,7 ogni 100mila abitanti, che equivalgono al 95esimo posto.

Stazionario, in senso negativo, il quadro clinico di “affari e lavoro” e “ricchezza e consumi”. Si tratta di ambiti in cui Viterbo non è mai riuscita a emergere e anche quest’anno, tristemente e immancabilmente, la troviamo nella parte bassa della classifica.

A risollevare, almeno parzialmente, il morale ci pensano “cultura e tempo libero” e “ambiente e servizi”. Per quanto riguarda la prima categoria, il 36esimo posto del 2018 è il secondo miglior risultato della Tuscia negli ultimi 20 anni. Decisivi i buoni dati raccolti nel numero di sale cinematografiche, onlus e librerie.

La categoria “ambiente e servizi” è di solito la voce peggiore del lotto per Viterbo. Quest’anno, invece, fa registrare un notevole balzo in avanti, dal 92esimo al 69esimo posto. Merito soprattutto della categoria “rischio idrogeologico”, nella quale la Tuscia risulta 26esima. Ancora molto negativi i valori su speranza di vita e home banking.

A livello complessivo, il 74esimo posto per Viterbo è il peggior risultato degli ultimi 15 anni. Bisogna ritornare al 77esimo del 2004 per trovare di peggio e l’80esimo del 2003, peggior performance del ventennio, non è per niente lontano. Sicuramente più lontano è il 47esimo posto del 2006 e 1999, ancora oggi il miglior risultato conseguito dalla Tuscia nella classifica del Sole 24 Ore.

19 dicembre, 2018

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR