--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Montefiascone - Augusto Bracoloni (Lega) e Rosita Cicoria (M5s) criticano l’amministrazione Paolini per l'uso del contributo concesso dal governo gialloverde

“100mila euro dal governo utilizzati per opere già previste”

di Michele Mari
Condividi la notizia:

Montefiascone - Augusto Bracoloni e Rosita Cicoria

Montefiascone – Augusto Bracoloni e Rosita Cicoria

Il comune di Montefiascone

Il comune di Montefiascone

Montefiascone – “Fondi del governo usati per opere già previste nel piano triennale dei lavori pubblici”. Il coordinatore della Lega Augusto Bracoloni e la portavoce del Movimento cinque stelle Rosita Cicoria criticano l’amministrazione Paolini in merito all’utilizzo dello stanziamento del governo di centomila euro concesso a Montefiascone.

Infatti Montefiascone, inserito nella fascia dei comuni fino a ventimila abitanti, avrà questa somma dal governo gialloverde grazie al decreto del 10 gennaio 2019 del ministero dell’Interno da utilizzare per investimenti sul patrimonio, messa in sicurezza di strade, scuole ed edifici pubblici.

Secondo i rappresentanti della Lega e del M5s della città, l’attuale amministrazione avrebbe progettato di usarli per opere già previste e inserite nel piano triennale dei lavori pubblici poiché non è riuscita a reperire i necessari contributi da altri enti come la Regione Lazio.

“Sono stati stanziati dal governo gialloverde – spiega il coordinatore della Lega Augusto Bracoloni – centomila euro per i comuni fino a ventimila abitanti per la realizzazione d’investimenti per il patrimonio comunale, messa in sicurezza di strade, scuole ed edifici pubblici. La nostra amministrazione sostiene che sono stati assegnati al comune di Montefiascone i fondi per la messa in sicurezza delle scuole, evitando di sottolineare che questi stessi interventi erano stati da loro previsti nel piano triennale dei lavori pubblici approvato a marzo, dove indicavano appunto la realizzazione nell’arco dell’anno 2018, del miglioramento sismico scuole per un totale di ottocentomila euro da finanziarsi con contributo regionale. Evidentemente, non essendo stati in grado di reperire tali fondi dalla regione, hanno pensato bene di utilizzare questi del governo”.

Augusto Bracoloni pone anche un importante interrogativo.

“Non vogliamo criticare l’utilizzo di questi soldi – conclude il coordinatore della Lega – per una causa così importante e urgente, ma usare questo contributo per interventi previsti nel loro ‘libro dei sogni’ quando già sapevano che non potevano realizzarlo, ci sembra eccessivo. Se il governo non avesse concesso questo contributo, come avrebbero fatto? La Lega propone di utilizzare questi soldi per il rifacimento di tutta la segnaletica stradale orizzontale del paese e per la creazione di bagni pubblici”.

Dello stesso avviso, in piena sintonia, anche la portavoce del M5S di Montefiascone Rosita Cicoria.

“Come M5S – spiega Rosita Cicoria – ho presentato una mozione in cui, escludendo gli interventi previsti dal programma triennale dei lavori pubblici, ho individuato altri due interventi importanti per i cittadini. Scrivere un programma triennale dei lavori pubblici e non riuscire a realizzare nemmeno la metà di quanto previsto è veramente singolare. E ora, grazie al contributo di un governo da loro stessi ampiamente criticato, si prendono anche dei meriti che non hanno”.

Nella mozione presentata, la consigliera comunale ha inserito due possibili interventi urgenti per cui potrebbero essere usati questi contributi del governo gialloverde.

“Il plesso della scuola Dante Alighieri della frazione Mosse – aggiunge Rosita Cicoria – necessita urgentemente di sostituzione della caldaia e delle finestre affinché sia assicurato all’interno dei locali del plesso il riscaldamento e il mantenimento del calore che, cosi come è, si disperde facilmente a causa degli infissi tutt’altro che ermetici e della caldaia vecchia e obsoleta. Un altro intervento urgente è il rifacimento del manto stradale della strada Giuseppe Contadini – via Fiordini, strada comunale interessata da intenso traffico di mezzi scolastici e privati. Il rifacimento dell’asfalto servirebbe per migliorare la viabilità a tutela della sicurezza dei cittadini, in considerazione anche dei recenti incidenti che si sono verificati”.

Michele Mari


Condividi la notizia:
25 gennaio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR