--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Realizzata con un contributo regionale di 122mila euro, è una vera officina di produzione di galenica magistrale sterile al servizio dei malati oncologici

A Belcolle entra in funzione l’Ufa, l’unità centralizzata per i farmaci antiblastici

Condividi la notizia:

Viterbo - A Belcolle entra in funzione l’Ufa

Viterbo – A Belcolle entra in funzione l’Ufa

Viterbo - A Belcolle entra in funzione l’Ufa

Viterbo – A Belcolle entra in funzione l’Ufa

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Con l’inizio della produzione delle prime sacche citostatiche, nei giorni scorsi è entrata in funzione a Belcolle, presso l’unità operativa Farmacia aziendale, diretta da Arturo Cavaliere, l’Ufa, la nuova unità centralizzata per i farmaci antiblastici.

L’Ufa è una vera officina di produzione di galenica magistrale sterile, al servizio dei malati oncologici, ed è stata realizzata grazie a un finanziamento dedicato concesso dalla regione Lazio, per un importo di 122mila euro.

La struttura garantirà tutti gli standard tecnologici e di qualità previsti dalle linee guida nazionali ed internazionali e, da ultimo, quelle redatte in area galenica oncologica dalla società scientifica Sifo.

I farmaci oncologici per uso parenterale – spiega Arturo Cavaliere, che della Sifo è anche presidente regionale – sono sacche magistrali sterili citostatiche allestite a dosi personalizzate. La realizzazione centralizzata di tale attività, oltre a favorire l’attivazione di percorsi di clinical governance e la razionalizzazione delle figure professionali dedicate in tale ambito, garantirà anche una drastica diminuzione di residui di scarto del farmaco ad alto costo, nel rispetto dell’appropriatezza dell’uso dei beni sanitari e della gestione delle risorse del servizio sanitario regionale”.

Da questo punto di vista – conclude il direttore generale della Asl di Viterbo, Daniela Donetti –, il progetto Ufa è strategico per l’azienda, in quanto, oltre agli aspetti sopra elencati, garantisce la sicurezza, l’efficacia e la qualità dell’assistenza farmacologica erogata in ambito oncologico, attraverso un moderno approccio multidisciplinare di professionisti a garanzia dell’intero processo. Tra questi: il medico oncologo, il farmacista, l’infermiere e i tecnici di laboratorio”.

Asl Viterbo


Condividi la notizia:
23 gennaio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR