Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Emily Aversa entra nell'associazione al fianco dello storica presidente Antonietta Mechelli

“Cacciatori della Tuscia” sempre più al femminile

Condividi la notizia:

Caccia

Caccia

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Emily Aversa fa il suo ingresso tra i cacciatori della Tuscia, e al fianco della storica presidente Antonietta Mechelli condurrà il noto circolo viterbese affiliato all’€™Enalcaccia verso nuovi e ambiziosi obbiettivi, lottando sempre a sostegno dei cacciatori per affermare i legittimi diritti della categoria.

Emily porterà  con se la lunga esperienza nel campo della selezione che l’€™ha consacrata quale esperta di fauna selvatica, in particolare di ungulati, e dispenserà  a quanti ne faranno richiesta, indicazioni e consigli sulla complicata attività  venatoria della selezione e del controllo.

Altra importante new entry è quella di Lorenzo De Rossi, stimato avvocato del viterbese e appassionato di caccia con il cane da ferma, che grazie alla notevole preparazione della legislazione venatoria e della normativa sulle armi sportive contribuirà al raggiungimento degli obbiettivi dell’€™associazione. Da sempre sostenitore del nostro €œgruppo€, ha scelto di farne parte a tutti gli effetti.

Con particolare affetto salutiamo Andrea Damiani, uno dei fondatori del gruppo, che si è insediato recentemente all’interno del consiglio dell’Atc Vt1 e già  è al lavoro per dare voce alle istanze dei cacciatori che rappresenta, e non solo, con la competenza e grinta che lo contraddistinguono.

E infine Antonietta Mechelli, sempre determinata e pronta a battere i pugni, quando è il caso, per far valere le ragioni dei suoi soci. Appassionata della caccia alla beccaccia che pratica con una passione sfrenata, rubando ogni minuto di tempo libero ai suoi amati cinque figli. Ad Antonietta va il merito di essere riuscita a portare l’€™argomento caccia nelle scuole, grazie alla sua determinazione.

I ragazzi del primo anno dell’€™istituto tecnico commerciale, Paolo Savi ancora ricordano quella mattinata trascorsa all’aperto in compagnia di due insegnanti speciali, Antonietta e la sua setter Gina, dove la prima ha parlato con loro dell’evoluzione della caccia, dalla preistoria ai giorni d’oggi, ricordando il ruolo fondamentale che la caccia ricopre nella gestione e nella tutela della fauna, ribadendo le profonde differenze che ci sono tra i cacciatori e i bracconieri.

Un gruppo ben assortito da seguire con attenzione che farà di certo parlare di se, capitanato da due donne, esperte nei loro rispettivi settori, e affiancate, da elementi validi e competenti, sostenuti da Enalcaccia, e spinti dalla stessa passione.

Donne e uomini convinti che i cacciatori non sono solo €œtessere€ ma pensieri risorse e coscienze degne della massima attenzione e rispetto. Il cui primario obbiettivo è quello di lavorare per perpetrare questo mondo e trasferirlo ai propri figli. Per questo, il circolo €œCacciatori della Tuscia€ è l’€™unico che ha da sempre restituito ai cacciatori il riconoscimento economico annuale del tesseramento.

Cacciatori della Tuscia


Condividi la notizia:
17 gennaio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR