--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Roma - Il vice premier Matteo Salvini scrive al Corriere della Sera

“Caso Diciotti, l’autorizzazione a procedere va negata”

Condividi la notizia:

Matteo Salvini

Matteo Salvini

Roma – “Caso Diciotti, l’autorizzazione a procedere va negata”. Con una lettera al Corriere della Sera, Matteo Salvini torna sulla richiesta su cui a breve si dovranno esprimere i suoi colleghi senatori. Il vice premier spiega anche perché: “la scelta sulla nave è stata presa nell’interesse pubblico”.

L’idea di Salvini è chiara: “I giudici mi accusano d’avere violato la legge imponendo lo stop allo sbarco, in virtù del mio ruolo di ministro dell’Interno.

Dopo aver riflettuto a lungo su tutta la vicenda, ritengo che l’autorizzazione a procedere debba essere negata. Non c’entra la mia persona. Il contrasto all’immigrazione clandestina corrisponde a un preminente interesse pubblico, posto a fondamento di precise disposizioni”.

Non solo: “Ci sono precise considerazioni politiche – prosegue Salvini nella lettera al Corriere – il governo italiano, quindi non Matteo Salvini personalmente, ha agito per verificare la possibilità di un’equa ripartizione tra i paesi dell’Ue degli immigrati a bordo della nave Diciotti.

Questo obiettivo  emerge con chiarezza dalle conclusioni del Consiglio europeo del 28 giugno del 2018″.


Condividi la notizia:
29 gennaio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR