--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Brescia - I carabinieri sospettano che il killer di Stefania Crotti abbia agito per conto di un mandante

Donna carbonizzata nella Franciacorta, fermato un uomo

Condividi la notizia:

Stefania Crotti

Stefania Crotti

Brescia – I carabinieri hanno fermato un uomo nell’ambito delle indagini per l’omicidio di Stefania Crotti.

La 42enne bergamasca era stata trovata carbonizzata ieri pomeriggio nelle campagne della Franciacorta, tra Erbusco e Adro, in provincia di Brescia.

Secondo i militari, che agiscono in cooperazione tra i comandi di Brescia e Bergamo, il killer non avrebbe agito di sua iniziativa, ma per conto di un mandante.

Crotti era scomparsa da giovedì pomeriggio, quando era uscita dall’ufficio a Cenate Sotto, dove lavorava, senza più fare ritorno a casa. Aveva un marito e una figlia di 7 anni.

Proprio il coniuge, Stefano Del Bello, aveva denunciato ieri mattina la scomparsa della donna attraverso un post su Facebook. Poche ore dopo lo stesso Del Bello era stato chiamato a riconoscere il cadavere di sua moglie dalla fede al dito. Il corpo carbonizzato in mezzo ai campi, invece, era stato individuato da un ciclista.

 


Condividi la notizia:
19 gennaio, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR