--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Roma - Il consiglio federale cambia la procedura di sospensione in caso di cori

Figc contro il razzismo, “dopo due episodi squadre fuori dal campo”

Condividi la notizia:

Viterbo - Lo stadio Rocchi visto dall'alto

Immagine di repertorio

Roma – Cori razzisti allo stadio, le squadre saranno fuori dal campo da gioco al secondo richiamo.

Il consiglio federale della Figc, Federazione italiana giuoco calcio, ha deciso un cambiamento nella procedura per la sospensione temporanea delle partite in caso di cori razzisti.

Le squadre saranno fuori dal campo da gioco non più al terzo richiamo, ma al secondo (squadre al centro del campo e al secondo episodio squadre negli spogliatoi).

L’autorità competente per la sospensione delle partite rimarrà sempre il responsabile per l’ordine pubblico.

Il ministro dell’Interno sembrerebbe non essere d’accordo con il provvedimento. Matteo Salvini uscendo dall’aula della camera, come riporta Repubblica, ha dichiarato: “Facciamo la scala richter dei buu, non facciamo ridere”.

 


Condividi la notizia:
30 gennaio, 2019

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR