Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Positivo il patrocinio della Gramas e del Sodalizio dei Facchini

Fissate le date delle prossime passeggiate sulle vie dell’esilio di Santa Rosa

Condividi la notizia:

In cammino sulle vie dell'esilio di santa Rosa - La guida Annarita Properzi insieme a Massimo Mecarini

In cammino sulle vie dell’esilio di santa Rosa – La guida Annarita Properzi insieme a Massimo Mecarini

In cammino sulle vie dell'esilio di santa Rosa - Massimo Mecarini con due facchini

In cammino sulle vie dell’esilio di santa Rosa – Massimo Mecarini con due facchini

Viterbo – (p.c.) – Nei giorni scorsi gli organizzatori dell’evento “In cammino sulle vie dell’esilio di Santa Rosa”, che fanno riferimento all’Associazione culturale Take Off presieduta da Silvio Cappelli, hanno concordato insieme le date delle quattro passeggiate del 2019 che si terranno nelle domeniche 8, 15, 22 settembre e 1 dicembre prossimi. Come negli anni precedenti le giornate di trekking naturalistico e religioso si terranno nelle tre domeniche successive al 4 settembre (8, 15, 22), festa della Santa Patrona di Viterbo, e la domenica più vicina al 4 dicembre (1/12) ricorrenza dell’esilio di Santa Rosa.

Una manifestazione che rappresenta la rievocazione di un fatto importante riguardante la vita della nostra Santa patrona, cioè il suo esilio dalla città di Viterbo, subito il 4 dicembre del 1250, che ha avuto le conseguenze di una condanna a morte. La Santa morì, infatti, il successivo 6 marzo 1251.

Un itinerario rievocativo, turistico religioso di rara bellezza, tra boschi sorgenti e castelli medievali. Da Viterbo a Soriano nel Cimino, da Soriano nel Cimino a Vitorchiano, da Vitorchiano a Viterbo.

“Sarà la quindicesima edizione di una manifestazione che, ormai, si è consolidata come uno tra gli appuntamenti più importanti del settembre viterbese – ha sottolineato Silvio Cappelli – e che lo scorso anno, novità assoluta, oltre al patrocinio del Sodalizio Facchini di Santa Rosa, ha avuto anche il patrocinio dell’Associazione Gramas (Grandi macchine a spalla), grazie all’interessamento della coordinatrice Patrizia Nardi e alla collaborazione fattiva del vicepresidente Massimo Mecarini che ha partecipato a tutte e quattro le passeggiate portando i saluti di tutte le comunità della Rete.

Per la prima volta, di conseguenza, il “Cammino sulle vie dell’esilio di Santa Rosa” si è potuto fregiare anche del marchio del Patrimonio dell’Unesco. Quest’anno, inoltre, ci saranno delle novità significative sul percorso che renderemo note quanto prima appena saranno definite nei dettagli”.

Accompagnerà il gruppo dei partecipanti, tra gli altri, oltre ad un equipaggio dei Cavalieri del soccorso città di Viterbo, anche la guida turistica, ambientale escursionistica, Anna Rita Properzi. Guida turistica abilitata, iscritta al registro italiano Aigae, lingue straniere inglese e francese.

L’iniziativa conterà sulla collaborazione fattiva anche da parte dei responsabili della Gea – Gestione e educazione ambientale, Azzurra Benedetti e Gianfranco Pisa, che faranno accoglienza all’interno della tenuta di Sant’Egidio dove è stata recentemente restaurata l’antica chiesetta della Trinità. 

Per l’organizzazione dei pasti è riconfermata la cucina di “Sapori Italiani” di Clelia Pigano che, tra l’altro, fornirà anche piatti tipici medioevali come l’insalata di farro e i ceci con il rosmarino. Info 3382129568


Condividi la notizia:
22 gennaio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR