--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Istruzione - Diretto dal professor Enrico Maria Mosconi presso la sede dell’Università degli studi della Tuscia a Civitavecchia

Laurea magistrale in Economia circolare, al via il secondo workshop

Condividi la notizia:

Enrico Maria Mosconi e Luca Meini

Enrico Maria Mosconi e Luca Meini

Civitavecchia – Riceviamo e pubblichiamo – Al via il primo incontro del secondo ciclo di workshop nell’ambito della laurea magistrale in Economia circolare (corso unico in Italia) diretto dal professor Enrico Maria Mosconi presso la sede dell’Università degli studi della Tuscia di Viterbo di Civitavecchia.

“Agli studenti – dice il professor Mosconi – viene fornita una formazione sia teorica che pratica tramite lezioni in sede, studi di casi concreti ed esperienze pratiche nell’ambito dell’economia circolare, il tutto avvalendosi di figure professionali di notevole competenza. Tali esperienze rappresentano un valore aggiunto anche in termini di trasferimento del know-how”.

Tali studi permetteranno di ripensare i processi produttivi e i servizi, in modo da instaurare una collaborazione di filiera tra imprese in tutte le fasi del ciclo produttivo adottando le migliori best practice in ambito sia nazionale che internazionale. Da non sottovalutare gli aspetti legati al valore della sostenibilità, l’innovazione sociale ed etica per un’occupazione inclusiva.

In questo secondo ciclo di seminari che partirà venerdì 1 febbraio dalle 10 presso la sede di Civitavecchia, gli studenti incontreranno Luca Meini, head of circular economy and environmental strategies di Enel. Meini parlerà di come un grande gruppo del settore dell’energia si confronta con lo shifting verso un’economia circolare, tra l’altro si parlerà del position paper realizzato “Cities of tomorrow, Circular cities”.

Le città, rappresentano un contesto problematico in termini di sostenibilità e la spinta alla trasformazione del contesto urbano passa per la creazione di nuovi modelli di economia sostenibile nonché di occupazione inclusiva oltre che alla gestione di tutte le informazioni anche attraverso i big data e gli internet of things appunto proprio verso un modello di sviluppo di “città circolari”.

Enel, contribuisce alla sostenibilità ambientale anche attraverso produzione di energia da fonti rinnovabili, sviluppando inoltre sistemi di infrastrutture “intelligenti” quali le smart grids o i lighting.

Il corso di laurea in Economia circolare dell’Università degli studi della Tuscia di Viterbo si propone come obiettivo quello di costruire nuove figure professionali altamente specializzate in numerosi ambiti di studio che possano guidare le imprese e le organizzazioni verso la transizione all’economia circolare e al processo competitivo. Nel primo anno gli studenti apprendono le metodologie e gli strumenti distintivi dell’economia circolare. Il corso si sviluppa in due curriculum: “green” e “blue”. Il primo pone l’accento sulla visione circolare dei cicli produttivi, il secondo prende in considerazione l’economia del mare nei suoi molteplici aspetti.

Il corso di laurea si svolge presso il consorzio dell’Università per Civitavecchia di cui sono soci la fondazione CariCiv, il comune di Civitavecchia e l’Università della Tuscia.

Università della Tuscia


Condividi la notizia:
29 gennaio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR