Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Comune - I numeri del piano del commercio - Cassia nord in espansione, via Orologio Vecchio un deserto

Negozi, 1600 nel capoluogo ma il centro soffre

Condividi la notizia:

Viterbo - Via Orologio Vecchio

Viterbo – Via Orologio Vecchio

Viterbo – (g.f.) – A Viterbo, 1616 negozi su 232.072 metri quadrati destinati alla vendita. Di questi, 512 sono ospitati nel centro storico (34.772 metri quadrati).

L’assessora allo Sviluppo economico Alessia Mancini presenta il piano del commercio, ma prima dei provvedimenti c’è la fotografia di una situazione in parte nota e in parte meno.

“Viterbo sta vivendo una transizione da città militare a città universitaria – si legge nei presupposti del piano di commercio – 8.416 studenti iscritti nell’anno accademico 2016/2017. Gran
parte degli studenti proviene da fuori comune e fuori provincia, e richiede uno standard di servizi che nel frattempo la città si è organizzata per erogare”.

La popolazione aumenta, +7% tra il 2009 e il 2015: “Ma negli ultimi decenni si è anche assistito a un forte decremento di residenti nel centro storico”.

Tornando alle attività commerciali, dei 1616 negozi, 1510 sono di vicinato, 101 medie strutture e cinque, grandi strutture. Resistono gli alimentari, sono 291 su 1510 fra quelli di vicinato, 22 nelle medie strutture e 3 nelle grandi strutture.

“Il commercio al dettaglio del centro storico – riporta il piano – rappresenta come numero circa un terzo e come superficie circa un settimo dei punti vendita nel comune”. Dentro le mura trova spazio il 33,5% degli esercizi di vicinato, il 5,9% delle medie strutture”.

Ma questo genere d’attività ha trovato spazio in particolare nell’area della Cassia nord. Densamente popolata sotto l’aspetto commerciale.

“Nel corso del tempo ha finito per ospitare 17 medie strutture e 2 grandi, rispetto alle 84 medie e 3 grandi, esistenti nel resto del territorio comunale”. In altri termini: “Cassia Nord – riporta il piano – esprime ormai una metratura commerciale prossima a quella dell’intero centro storico cittadino”. Probabilmente il sorpasso potrebbe essere già avvenuto, visto che i dati risalgono a fine 2017.

Rispetto a 37 capoluoghi di provincia con dimensioni simili a quelle di Viterbo, ci sono più attività nel settore alimentare fra le medie e grandi strutture (468 metri quadrati per 1000 abitanti, a fronte di una mediadi 383 metri quadri).

Nella fase di realizzazione del piano di commercio, hanno rilevato un totale di 18 vie nel centro storico: “In modo esaustivo” e altre 12 di connessione, per un totale di 30 e 613 vani. Commercio è l’attività prevalente, 47%, mentre bar e ristoranti rappresentano il 10%.

Il 18%, invece, è rappresentato da sportelli bancari, agenzie turistiche e immobiliari. Mentre il 24% dei locali risulta inutilizzato.

Questa è la media, ma realtà cambia di zona in zona. “A fronte di vie decisamente in salute – fanno notare nel piano – con vani inattivi pari al 10%, da considerare fisiologico, ci sono vie nelle quali i vani inattivi superano il 50%, come nel caso di via Orologio Vecchio”.


Condividi la notizia:
20 gennaio, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR