Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viabilità - Dopo la petizione di tre mesi fa, utenti pronti alle carte bollate: "Solo un intervento sporadico e con l'inverno la situazione è peggiorata"

“Ortana sempre più da incubo, strada colabrodo e priva di segnaletica orizzontale”

Condividi la notizia:

Strada Ortana - Buche al centimetro a corredo della petizione

Strada Ortana – Buche al centimetro a corredo della petizione

Orte - Buche lungo l'Ortana

Orte – Buche lungo l’Ortana

Strada Ortana - Buche al centimetro a corredo della petizione

Strada Ortana – Buche al centimetro a corredo della petizione

Orte – (sil.co.) – Strada provinciale Ortana da incubo, solo rattoppi nonostante la petizione di 500 utenti esasperati pronti a un’azione collettiva per chiedere un maxirisarcimento. Ora si dicono pronti alle carte bollate. 

All’inizio dell’autunno firmarono una petizione, corredata da una trentina di eloquenti fotografie, con buche certificate “al centimetro”, dando mandato a uno studio legale per chiedere un maxirisarcimento, qualora la Provincia e gli altri enti competenti non avessero posto fine nel più breve tempo possibile alla situazione di pericolo e di abbandono dell’ex statale, attraverso un intervento “radicale e risolutivo”.

Era ottobre e adesso, a distanza di tre mesi, i legali Fiorenzo Buzzi e Mario Proietti fanno il punto della situazione, tornando a sollecitare un intervento risolutivo dopo che diversi utenti si sono presentati a studio per partire con l’azione legale. “A parte uno sporadico intervento immediatamente dopo la nostra missiva con allegata la petizione degli utenti, la situazione sulla strada provinciale 151 ex Ortana ad oggi è peggiorata”, spiegano i legali, sottolineando come la strada sia sempre più da incubo per chi vi transita. 

“Gli interventi – proseguono Proietti e Buzzi – sono consistiti in alcuni rattoppi di pochissime buche e neppure delle più profonde e nulla è stato fatto per la segnaletica orizzontale. Considerando che in questo periodo le nebbie sono frequenti e le buche a causa dell’inverno sono aumentate di numero e di profondità, i pericoli già denunciati sono ancor più attuali, tanto che alcuni utenti si sono rivolti al nostro studio volendo intentare un’azione per danni all’amministrazione provinciale, in quanto oltre al disagio hanno subito rotture ai loro mezzi. Invitiamo pertanto l’amministrazione ad intervenire immediatamente e in maniera esaustiva sia sul manto stradale che sulla segnaletica orizzontale. Perdurando I’attuale situazione ci vedremo costretti a dare corso al mandato ricevuto con ogni aggravio
di spesa”. 

Al centro della petizione le condizioni di “assoluta precarietà” in cui versa l’arteria nel tratto che va dal bivio del Pallone, nel comune di Vitorchiano, all’altezza del chilometro 7,700, fino al bivio di Chia, al chilometro 17,500, nel territorio di Soriano nel Cimino. 

Nel mirino il dissesto generale di circa una decina di chilometri della ex strada statale Ortana, attualmente strada provinciale 151, lunga complessivamente una ventina di chilometri da Viterbo a Orte, cosparsa nel tratto incriminato di buche profonde come crateri e abbandonata nell’incuria e nel degrado, nonostante sia quotidianamente transitata non solo dai residenti, ma anche dai dipendenti delle numerose aziende della zona, da autobus di linea, camion, trattori e mezzi, costretti a fare lo slalom invadendo la corsia opposta, mettendo a rischio la vita propria e altrui.

Il fondo stradale sarebbe in uno stato di semiabbandono, pieno di numerosi avvallamenti e buche profonde anche fino a 15 centimetri, determinati dall’usura e dalle intemperie. La segnaletica orizzontale di mezzeria e continua di argine sarebbe totalmente scomparsa. 

“Il manto stradale, come si evince anche dalle foto allegate, presenta buche di notevoli dimensioni e con profondità a volte di 10 centimetri che costringono gli utenti a vere e proprie acrobazie e rendono proibitiva la circolazione soprattutto a motocicli e biciclette – c’è scritto nella petizione – si segnala altresì la quasi totale assenza della segnaletica orizzontale che, specialmente di notte, crea ulteriori difficoltà ai conducenti”. 


Condividi la notizia:
20 gennaio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR