--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Roma - Erano state rubate lo scorso 10 dicembre - La cerimonia è avvenuta alla presenza della sindaca Raggi

Ricollocate nel quartiere Monti le pietre d’inciampo trafugate

Condividi la notizia:

Roma - Le pietre d'inciampo ricollocate nel quartiere Monti

Roma – Le pietre d’inciampo ricollocate nel quartiere Monti

Roma – Sono state ricollocate nel quartiere Monti le pietre d’inciampo che erano state trafugate lo scorso 10 dicembre. I blocchetti dorati sono tornati al loro posto tra i sampietrini della capitale.

Le pietre d’inciampo sono solitamente collocate sotto o presso le abitazioni delle famiglie di deportati nei campi di sterminio nazisti durante la seconda guerra mondiale. Oggi sono state rimesse al loro posto quelle trafugate in via della Madonna dei Monti. In giornata e nei prossimi giorni continuerà l’iniziativa del comune. 

Al quartiere Monti era presente la sindaca Virginia Raggi. “È stato come se avessero rubato un pezzo della nostra memoria, queste pietre segnano il passo e ci ricordano la memoria tragica di questa città – ha detto il primo cittadino – Noi non ci rassegniamo. Le pietre le hanno prese ma non hanno rubato la nostra memoria, che ci serve per evitare di inciampare in errori del passato già fatti. Noi puntiamo molto sulle nuove generazioni ecco perché qui oggi sono stati invitati tanti studenti”.

A segnalare l’iniziativa via social anche alcuni esponenti politici. Tra loro un tweet di Monica Cirinnà (Pd): “Riposizionate oggi 15 gennaio le pietre d’inciampo trafugate nel rione Monti a Roma. Una bella giornata per la città, per la sua memoria e il suo presente. Roma, medaglia d’oro della resistenza, non arretra e resiste ad ogni rigurgito di antisemitismo e di fascismo”

Questo tipo di installazione è nata nei primi anni novanta da un’idea dell’artista tedesco Gunter Demnig. Dal 2010 in poi sono state poste quasi 300 pietre.

 


Condividi la notizia:
15 gennaio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR