Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Bilanci 2018 - Economia - Intervista al presidente dell'Ance Andrea Belli

“Subito operativa la legge regionale sulla rigenerazione urbana”

di Paola Pierdomenico

Condividi la notizia:

Andrea Belli, presidente dell'Ance

Andrea Belli, presidente dell’Ance

Viterbo – “Subito operativa la legge regionale sulla rigenerazione urbana”. E’ l’auspicio di Andrea Belli, presidente dell’Ance, per il nuovo anno. Il disco per il 2018 pare non essere tanto cambiato rispetto a quello precedente: pochi segnali di ripresa. Per Belli quindi è chiaro il da farsi: puntare tutto sullo sviluppo della città da rendere attrattiva attraverso la cultura e termalismo. Altro nodo da affrontare è quello del completamento della Trasversale con il tracciato verde che, per il presidente dell’Ance, è l’unico percorribile.

Come è andato il 2018 per l’economia della Tuscia?
“Come quello precedente – dice Belli -. Sembra ormai di sentire un disco che si è incantato. Ci sono ancora luci e ombre con timidi segnali di miglioramento, però, non possiamo parlare di una vera ripresa, quella in grado di riassorbire il personale che è uscito dal settore. Dall’inizio della crisi a oggi, la Tuscia ha perso 2000 dipendenti e adesso siamo stabilizzati. Siamo in una fase di transizione e speriamo che, nel 2019, la situazione possa cambiare radicalmente, anche se non ci sono elementi che ci fanno pensare al meglio.

E’ stato comunque un anno di cambiamenti con le imprese che si stanno adeguando ai tempi e si rimodernizzano anche nel modo di porsi coi clienti, puntando tutto sulla qualità e l’efficienza energetica senza dimenticare il rispetto per l’ambiente secondo i canoni attuali. L’obiettivo è quello di rendere la città e la Tuscia stessa più attrattive e più smart”.

In città qual è la situazione dei cantieri, si costruisce o si ristruttura?
“I costruttori hanno iniziato a farlo perché sono fiduciosi e stanno lavorando. Sono partiti diversi cantieri anche vicino al cimitero e in altre zone della città e questo ci fa ben sperare. Le ristrutturazioni avvengono nel centro storico e lanciano buoni segnali anche per questa zona derivanti dal turismo e dalle case vacanza che vengono ristrutturate e messe a disposizione dei visitatori che vengono. E’ un settore che sta dando soddisfazioni e che può darle in futuro se Viterbo continua con questo trend di crescita del turismo che è poi molto legato all’edilizia. La notizia che Viterbo sia la città con l’aria più pulita d’Italia secondo il rapporto Ambiente Ispra sulla qualità ambientale nelle aree urbane, ci fa piacere perché magari può spingere le persone a trasferirsi nella nostra provincia che è veramente bella. Naturalmente, dobbiamo puntare tutto sulle infrastrutture”.

Sulla Trasversale qual è la posizione di Ance?
“E’ un’opera fondamentale. Ho letto le dichiarazioni dell’ex sindaco di Tarquinia Mazzola e sono posizioni ideologiche perché dire che il tracciato viola è già progettato esecutivamente, non è assolutamente vero, così come non lo è quello verde. Quest’ultimo, però, ha un finanziamento già appaltato su cui dobbiamo puntare visto che ricominciare da capo significherebbe non farla e sprecare tutto quello che è stato fatto finora. Qualsiasi opera pubblica ha un impatto ambientale che possiamo solo mitigare e non annullare. Inutile quindi dire che uno è peggio dell’altro, la Trasversale va fatta e il tracciato verde è l’unico che ha il finanziamento ed è più avanzato come progettazione. Questa è la nostra posizione anche per far uscire Viterbo dall’isolamento. Non siamo per le infrastrutture a prescindere, anche quelle che non servono, ma la Trasversale è l’unico modo per collegarci al mare e all’autostrada. Non ha senso bloccarla o tirare fuori posizioni ideologiche che non servono a nessuno se non ad allungare, come spesso accade in Italia, il brodo”.

Quali azioni avete portato avanti in questo campo?
“Puntiamo molto sullo sviluppo della provincia ed è per questo che siamo stati molto vicini a manifestazioni culturali, come Caffeina, Tuscia film fest e Ferento, che ci sono state, che per noi possono far diventare Viterbo un polo di attrazione culturale. Non c’è stata una a cui non siamo stati presenti e può sembrare strano, perché ci occupiamo di costruzioni e non di cultura, ma ci puntiamo molto per lo sviluppo della città che può portare anche benefici con la creazione di alberghi e case, stimolando la gente che vorrà vivere qui. Puntiamo anche sul fatto che la città sia sempre più accogliente e, in questa direzione, per noi, la cultura è un vero motore, così come lo sono le terme. Ecco perché  auspichiamo che il 2019 porti il bando delle Terme ex Inps.

Per quanto riguarda l’associazione, abbiamo puntato molto sulla formazione coi nostri enti paritetici. Formazione, sia per i nostri dipendenti che per noi imprenditori, visto che il mondo dell’edilizia è profondamente trasformato e la tecnologia è entrata in maniera preponderante in ogni campo. Tutti quindi dobbiamo essere pronti ad affrontare le sfide che ci si presentano”.

Il 2019 che anno sarà?
“Lo vedo positivamente e vediamo positivo lo sviluppo della provincia che è sempre più apprezzata fuori dai nostri confini. Siamo ottimisti anche per le nostre attività e crediamo ci siano delle buone possibilità per crescere. Chiediamo di portare a termine la Trasversale e quindi di avviare le procedure per il completamento. Poi le terme ex Inps e un’attenzione verso il turismo che credo sia il volano importante di sviluppo. Per quanto riguarda il nostro settore, chiediamo al comune, anche se già stanno lavorando per farlo, che venga attivata la legge regionale sulla rigenerazione urbana. L’assessore Ubertini si è già impegnato a renderla applicabile attraverso una delibera comunale che speriamo già dai primi mesi dell’anno la renda operativa”.

Paola Pierdomenico


Condividi la notizia:
14 gennaio, 2019

Bilanci 2018 ... Gli articoli

  1. "Oggi in politica c'è troppa impreparazione..."
  2. "72 cani adottati e 72mila euro risparmiati dal comune"
  3. "Oltre 500 paganti a sera, il Tuscia film fest si conferma un evento molto seguito"
  4. "Aziende e università devono collaborare per avere prodotti esclusivi"
  5. “Per il 2019 vogliamo far conoscere il corteo storico all'Italia”
  6. "Non posso non pensare alle tante battaglie per migliorare la giustizia..."
  7. "15 nuovi pompieri, ripresa dei lavori alla caserma e un progetto con l'Aves"
  8. "Digitalizzazione, nel 2018 erogati 160mila euro di voucher a fondo perduto"
  9. "Il 'modello Lazio' è la chiave per rilanciare il centrosinistra nazionale"
  10. "In un anno e mezzo finanziate 100 aziende col microcredito"
  11. "Nella Tuscia la droga viene spacciata perché viene consumata"
  12. "Abbiamo trovato un comune fortemente indebitato..."
  13. “Export: bene la ceramica, stabile il tessile, male l’agricoltura”
  14. "Abbiamo assoluto bisogno di infrastrutture perché Viterbo è isolata"
  15. "Nell’artigianato dopo tanti anni è riapparso il segno più"
  16. "Un piano regolatore del turismo, più pubblicità per il territorio e gioco di squadra"
  17. "Oltre alla qualità dobbiamo vendere un pezzettino di territorio"
  18. "Viterbo Terme è il futuro di questa città e dell’indotto su tutto il territorio"
  19. "La provincia ha bisogno di risorse, il personale è allo stremo"
  20. "Tutto il mio impegno per le infrastrutture e il rilancio di agricoltura, economia e turismo"
  21. "Civita e Bagnoregio diventeranno lo snodo turistico e viario di tutta la Tuscia"
  22. "Una lista di FdI a Tarquinia e Civita e un candidato della Tuscia alle Europee"
  23. "Noi abbiamo un'idea di città... Arena no"
  24. "Il centro storico è stato e sarà la nostra prima priorità"
  25. "Scuola laica, tutela dei diritti e rispetto dei lavoratori"
  26. Meno allenatori, 17 vittorie e il sogno serie B andato avanti fino a giugno
  27. "Nei comuni al voto la Lega andrà da sola col suo simbolo"
  28. "Ex Terme Inps, il 2019 sarà l'anno del rilancio"
  29. "La Scarabeo è in un vicolo cieco"
  30. "La nostra qualità non ha competitor al mondo..."
  31. "Nel 2018 meno reati ma più controlli e arresti"
  32. "Vogliamo anche il viadotto autostradale sul Tevere"
  33. "Trasversale, aspettiamo il definitivo via libera noi siamo pronti"
  34. "Nel 2018 meno reati e arresti raddoppiati"
  35. "Per questo secondo anno di amministrazione il lavoro è stato intenso"
  36. "Diminuiti gli incendi grazie alle segnalazioni sempre più precise..."
  37. Camilli: "Ci hanno massacrato ma abbiamo una rosa per puntare a tutto"
  38. Viterbese, il giocatore dell'anno è Luca Baldassin
  39. "Meno fenomeni e più carattere, ecco la nostra ricetta"
  40. "La Tuscia è un cimitero, due morti per ogni nato"
    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR