- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

“Una fiaccolata per dire no alla mafia”

Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]

Massimo Erbetti (M5s) [4]

Massimo Erbetti (M5s)

Viterbo – Mafia viterbese, dopo l’operazione che ha portato all’arresto di 13 persone, interviene Massimo Erbetti. Il consigliere comunale M5s scrive al sindaco Arena affinché si faccia promotore di un’iniziativa, una fiaccolata per la legalità.


L’appello al sindaco Arena

Signor sindaco, la nostra città a causa dei gravi episodi di cronaca degli ultimi giorni, ha dovuto fare i conti con il fatto che la malavita organizzata non è una realtà lontana da noi.

Questa non è una sterile notizia che si apprende dalla tv e che non ci riguarda, ed ogni giorno che passa scopriamo che i tentacoli di questa organizzazione raggiungono e mietono vittime in ogni ambito lavorativo, politico e sociale.

È qui in mezzo a noi, silenziosa, quasi invisibile, però purtroppo, esiste.

Colpisce, o può colpire, noi, i nostri familiari, gli amici, i vicini di casa.

Sindaco Arena, le scrivo queste poche righe affinché si faccia promotore di una grande manifestazione, che coinvolga tutte le istituzioni: le forze dell’ordine; le scuole di ogni ordine e grado; i sindacati; i partiti politici d’ogni colore e schieramento e i cittadini.

Scendiamo in piazza a manifestare per la legalità e per dire che Viterbo non ci sta, che Viterbo dice no a qualsiasi tipo di associazione malavitosa.

Signor Sindaco, gridiamolo a gran voce, facciamoci sentire, facciamo sentire che noi diciamo no all’illegalità, di qualsiasi tipo.

La nostra città non può e non deve essere accostata alla parola malavita.

La esorto a non lasciare inascoltate le mie parole, diamo un segnale forte e chiaro: organizziamo una fiaccolata per le vie del centro perché Viterbo dice no alla mafia.

Massimo Erbetti Consigliere comunale M5S


Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]