--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Washington - Arrivato al 22esimo giorno il braccio di ferro al Congresso per la costruzione del muro al confine con il Messico - 800mila dipendenti pubblici senza stipendio

Usa, lo shutdown rischia di essere il più lungo della storia

Condividi la notizia:

Stati Uniti - il Congresso

Stati Uniti – il Congresso

Washington – Continua il blocco delle attività amministrative negli Stati Uniti.

Sono circa 800mila i dipendenti pubblici coinvolti nella semiparalisi delle attività amministrative e che non stanno ricevendo lo stipendio. Tutte “vittime” del braccio di ferro che si sta tenendo al Congresso per la costruzione del muro al confine con il Messico.

Shutdown letteralmente significa “spegnimento” o “arresto”. Nel caso specifico questa espressione indica il blocco delle attività amministrative negli Stati Uniti e avviene quando nel Congresso non c’è accordo sui finanziamenti ai vari dipartimenti. Si verifica così una mancanza di fondi per le spese del governo federale.

Lo shutdown è iniziato 22 giorni fa. La motivazione riguarda le divergenze interne al Congresso sui 5 miliardi di dollari reclamati dal presidente Donald Trump nel bilancio per la costruzione del muro al confine con il Messico.

Dalle 00,01 di oggi ora americana (le 6,01 in Italia) questo shutdown sarà il più lungo mai registrato nella storia degli Stati Uniti.

Molti dei dipendenti che non stanno ricevendo lo stipendio sono scesi in piazza per protestare. I sindacati dei dipendenti federali hanno fatto causa al governo, accusandolo di violare le leggi sul lavoro richiedendo ai dipendenti ritenuti “essenziali” di continuare a esercitare le attività senza stipendio. 

Nel fine settimana l’aeroporto di Miami chiuderà uno dei terminal per mancanza di personale. Anche i controllori di volo hanno fatto causa al governo per il mancato pagamento degli stipendi.

Trump appare determinato ad andare avanti mantenedo una linea dura. ”La barriera d’acciaio, o il muro, sarebbe dovuta essere costruita dalle precedenti amministrazioni molto tempo fa – ha twittato –. Non lo hanno fatto, io lo farò'”.

Il presidente degli Stati Uniti ha invitato i democratici a votare per lo stanziamento dei fondi per il muro, gesto che porterebbe alla sua firme della misura che consentirà ai dipendenti federali di ottenere gli stipendi persi con lo shutdown. Fra le ipotesi allo studio da parte dell’amministrazione c’è anche quella di usare i fondi destinati alle risorse a disposizione per gli uragani.

 


Condividi la notizia:
12 gennaio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR