Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Calcio a cinque - Serie C1 - Coppa Italia - Al PalaCus di Viterbo la gara di ritorno tra i campioni del Lazio e quelli di Sicilia - Si parte dal 2-2 di Caltanissetta, fischio d'inizio alle 16

Carbognano – Pro Nissa atto secondo, chi vince va alle final four

Condividi la notizia:

Sport - Calcio a cinque - Carbognano - I gialloverdi

Sport – Calcio a cinque – Carbognano – I gialloverdi

Viterbo – (s.s.) – Il prossimo step sono le final four e il Carbognano vuole esserci.

Per arrivare tra le prime otto, però, bisogna sconfiggere la Pro Nissa nella gara di ritorno dei quarti di finale di coppa Italia.

Dopo il buon 2-2 dell’andata a Caltanissetta i campioni del Lazio ospitano quelli di Sicilia al PalaCus di Viterbo: l’appuntamento con il fischio d’inizio è per le 16, un’ora più tardi di quanto annunciato in precedenza dalla Divisione calcio a cinque.

Al palazzetto della città dei Papi, pronto a riempirsi di tanti tifosi e simpatizzanti viterbesi, va dunque in scena l’atto secondo della sfida che vale l’accesso alle final four, contro la vincente tra Sporting Venafro e Gubbio, rispettivamente campioni di Molise e Umbria.

Anche nella prossima fase si giocherà su partita doppia ma per i gialloverdi è bene non pensarci, per non allontanare la mente dall’obiettivo principale che è il passaggio del turno.

Oltre a Danilo Martinozzi, rientrato da un infortunio, i gialloverdi potranno contare su Stefano Carosi (tornato a giocare dopo due anni di inattività) e sul forte numero uno Massimiliano Ciarrocchi, reduce dalla trasferta in Serbia dove la Nazionale italiana under 19 ha giocato una doppia amichevole.

L’incontro, come detto, partirà alle 16 e per passare il turno alla squadra di Gianluca Cervigni servirà una vittoria.

“Risulterà qualificata – si legge nel regolamento – la squadra che nelle due partite di andata e ritorno, avrà ottenuto il miglior punteggio, ovvero, a parità di punteggio, la squadra che avrà realizzato il maggior numero di reti. Qualora risultasse parità nelle reti segnate gli arbitri della gara di ritorno faranno disputare due tempi supplementari di cinque minuti ciascuno. Qualora anche al termine dei tempi supplementari le squadre risultassero in parità si procederà all’effettuazione dei tiri di rigore”.

Samuele Sansonetti


Condividi la notizia:
26 febbraio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR