--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Comune - Umberto Fusco (Lega) dopo il passaggio a FdI dell'assessora e del consigliere Scardozzi - Il sindaco Arena: "Deleghe a me in attesa di un chiarimento politico"

“Claudia Nunzi fuori dalla giunta o la Lega esce dalla maggioranza”

di Giuseppe Ferlicca

Condividi la notizia:

Umberto Fusco

Umberto Fusco

Viterbo - Claudia Nunzi

Viterbo – Claudia Nunzi

Viterbo - Giovanni Arena

Viterbo – Giovanni Arena

Viterbo - Antonio Scardozzi

Viterbo – Antonio Scardozzi

Viterbo – “L’assessora Nunzi fuori dalla giunta o la Lega esce dalla maggioranza. Ho già parlato con il sindaco”. Umberto Fusco, senatore della Lega, è netto.

Il passaggio a sorpresa di Claudia Nunzi con Fratelli d’Italia apre un nuovo fronte in comune. O meglio. Una grana bella e buona per il primo cittadino Giovanni Arena.

Con Nunzi arriva in FdI pure il consigliere Antonio Scardozzi. “Un solo consigliere – fa notare Fusco – non può sostenere un assessore”. E il sindaco Giovanni Arena pare sulla stessa linea. “Dovrò procedere – osserva il primo cittadino – alla sospensione delle deleghe che nel frattempo terrò io, in attesa di un chiarimento politico”. Se Nunzi resta o se ne va, il risultato in maggioranza non cambia. Caos.

Fusco ha deciso e non da ieri. Il punto di rottura è stato il famoso viaggio a Roma. Nunzi, Scardozzi e la capogruppo leghista Ludovica Salcini sono andati dal coordinatore regionale della Lega Francesco Zicchieri. A raccontargli quello che a Viterbo non va. Lamentandosi di cose e persone. Le strade in particolare fra Claudia Nunzi e la Lega a Viterbo si sono divise lì.

“Logico che dopo quanto avvenuto – osserva – la rottura è inevitabile. Non posso accettare che persone vadano a sparlare di me e di altri, senza cercare un confronto con il sottoscritto”.

Va da se, che lo stesso Zicchieri ha informato Fusco. Il viaggio è stato un’ingenuità politica.

“Ho sempre condiviso tutto con gli altri, mai chiesto nulla – osserva Fusco – questa cosa personalmente fa male. È stato come un macigno. Poi, come potevano pensare che Zicchieri non mi avrebbe detto nulla? Sono stato io a nominarlo, all’epoca a Terracina come coordinatore. Poi ha saputo farsi strada”.

Dei tre, solo con Salcini il rapporto è stato recuperato. Sul filo di lana.

“È chiaro che se il sindaco non ritira le deleghe a Claudia Nunzi, la Lega va via, lascia la maggioranza”.

Diverso sarebbe stato se a passare con Fratelli d’Italia erano non uno, ma due consiglieri della Lega, insieme all’assessora. A parti inverse è già successo con Ubertini, Micci e Cepparotti.

“Dal nostro gruppo è andato via un consigliere e non può da solo sostenere un assessore in più in Fratelli d’Italia. Il sindaco farà le sue scelte”.

Fusco tira le somme e il totale ad Arena sembra tornare. “Se fossero stati due i consiglieri – osserva Arena – come già accaduto, sarebbe stato diverso e non avrei avuto niente da dire”. Così non è stato. “Adesso – anticipa Arena – procederò alla sospensione delle deleghe di Claudia Nunzi. Poi ci sarà un chiarimento politico.

Devo agire per forza così. Una revoca magari momentanea, le deleghe le terrò io, il tempo di fare chiarezza”.

Il primo cittadino vuole chiarire, per qualcun altro sembra ormai tutto chiaro. “La vicenda per la Lega è chiusa – insiste Fusco – il nostro gruppo adesso è composto da sette consiglieri e si va avanti”.

La scelta sull’assessora Nunzi, che ha le deleghe, tra l’altro a Termalismo e Polizia locale, il senatore l’aveva già presa.

“Dopo il viaggio a Roma – ricorda Fusco – non aveva più la mia fiducia. Solo con Ludovica Salcini c’è stato un chiarimento, anche se essendo lei capogruppo della Lega mi sarei aspettato un atteggiamento diverso”.

Ormai è fatta. “Mi pare che il gruppo della Lega sia compatto e abbia reagito bene. Io rispetto tutti, anche chi ha deciso di andarsene. Ho parlato con il sindaco e la situazione mi pare chiara”.

Giuseppe Ferlicca


– Nunzi e Scardozzi passano a Fratelli d’Italia


Condividi la notizia:
21 febbraio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR