--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Media - La testimonianza di Daniele Camilli, selezionato e iscritto al primo corso di giornalismo on line del 2017 - Aperte le selezioni e le iscrizioni per Tusciaweb academy 2019

“Iscriviti alla Tusciaweb academy per imparare un mestiere da lupi in un mondo in tempesta…”

Condividi la notizia:

Daniele Camilli

Daniele Camilli

Tusciaweb academy - Il capo della volante Riccardo Bartoli

Tusciaweb academy – Il capo della volante Riccardo Bartoli

Tusciaweb Academy - La lezione di Domenico Merlani

Tusciaweb Academy – La lezione di Domenico Merlani

Tusciaweb Academy - Carlo Galeotti e Giuseppe Palma

Tusciaweb Academy – Carlo Galeotti e Giuseppe Palma

Tusciaweb Academy - Il vescovo Lino Fumagalli

Tusciaweb Academy – Il vescovo Lino Fumagalli

Tusciaweb Academy - Daniele Sabatini

Tusciaweb Academy – Daniele Sabatini

Tusciaweb academy - Riccardo Valentini

Tusciaweb academy – Riccardo Valentini

Tusciaweb academy - Chiara Frontini

Tusciaweb academy – Chiara Frontini

Tusciaweb Academy - Il procuratore capo Paolo Auriemma e il direttore Carlo Galeotti

Tusciaweb Academy – Il procuratore capo Paolo Auriemma e il direttore Carlo Galeotti

I corsisti di Tusciaweb Academy a Montecitorio - Il giornalista dell'Ansa Francesco Bongarrà

I corsisti di Tusciaweb Academy a Montecitorio – Il giornalista dell’Ansa Francesco Bongarrà

Tusciaweb academy - Monia Morelli (Digos)

Tusciaweb academy – Monia Morelli (Digos)

Il Festival degli Etruschi- Carlo Galeotti

Viterbo – Il direttore di Tusciaweb Carlo Galeotti

Viterbo – Costa caro non farla, cari miei. L’accademia di giornalismo di Tusciaweb. Un’opportunità, su più fronti. Il primo. S’impara a scrivere e capire che il giornalismo è tutt’altra cosa rispetto a tutt’il resto. A un tema, alla letteratura, a una relazione, una tesina, o più semplicemente un comunicato stampa. Non è nemmeno passione, già di suo una brutta bestia, ma un mestiere come un altro. E all’Accademia qui al Riello si insegna come si fa. Persino i trucchi del mestiere e come ci si rapporta agli altri. Pure ai colleghi.

Si respira poi il clima stesso di una redazione. Quello che succede e come si procede. Spesso in solitaria, ma quasi sempre in direzione ostinata e contraria. Un bel mestiere che vive e comunica le contraddizioni degli altri restituendogliele sotto forma di immagini e parole. Si insegna e impara questo. L’arte di pazientare prima ancora di scrivere. Dove il vizio è quello della verità e il pelo solo quello sullo stomaco. Ed è sempre bene, per un giornalista, non perdere mai né l’uno né tantomeno l’altro. Un mestiere da lupi in un mondo in tempesta. All’Accademia si impara anche questo. A stare al mondo e ad inquadrarlo. Dentro un obiettivo – la fotografia è un passaggio essenziale e all’Accademia si spiega anche come farla e farla bene – così come dentro una pagina di wordpress quando si vanno ad impaginare gli articoli.

Dalla A alla Z. Tutto a 360 gradi. E senza esclusione di colpi. 

C’è poi il vantaggio delle lezioni, tutt’uno con le esercitazioni. Delle ultime se ne occupa solo il direttore, Carlo Galeotti. Delle prime, sempre lui e, di volta in volta, i protagonisti della vita politica, economica, sociale, culturale e religiosa di Viterbo. Forze armate, imprenditori, istituzioni, avvocati, vescovo, capi della Procura e della Digos, squadra mobile oppure come funzionano diocesi e palazzo di giustizia. Dalla viva voce, come si direbbe, dei protagonisti. Faccia a faccia. Non solo una lezione di giornalismo ma la comprensione stessa di come funziona la città in cui viviamo e lavoriamo e le dinamiche che la caratterizzano. 

Non è poco.

Daniele Camilli
Iscritto al primo corso della Tusciaweb Academy 


 – Nuovo corso della Tusciaweb academy, già oltre quaranta richieste di iscrizioni.

Dal quotidiano on line leader nell’informazione del centro Italia, in collaborazione con l’associazione Piattaforma 2.0, arriva un nuovo corso pratico per i futuri giornalisti multimediali e di alta specializzazione per giornalisti multimediali.

Tre mesi di lezioni frontali e pratiche volte a formare figure professionali con competenze innovative nel settore del web journalism con approfondimenti in tutti i suoi settori: cronaca, politica, economia, cultura, spettacolo e sport.

Il corpo docente è rappresentato dai giornalisti di Tusciaweb e dal suo direttore Carlo Galeotti che trasferiranno ai partecipanti le tecniche e gli strumenti di una professione in continua evoluzione. Sono previsti inoltre interventi di professionisti esterni.

Tusciaweb academy include esercitazioni pratiche, sessioni di lettura guidata delle pagine del giornale, realizzazioni di servizi e inchieste (i migliori saranno pubblicati), simulazioni di interviste e analisi critica di siti a carattere nazionale. E un periodo in cui gli iscritti si potranno sperimentare seguendo diversi festival tra i quali Caffeina e Tuscia film fest.

Il corso è a numero chiuso e a frequenza obbligatoria ed è strutturato su due lezioni settimanali della durata di 2 ore serali ciascuna. E’ possibile che siano aggiunte lezioni integrative e uscite esterne per seguire eventi di interesse giornalistico.

La cosa più importante di Tusciaweb academy è la finalità del corso, che non si limita al rilascio di un attestato di partecipazione. Gli aspiranti giornalisti, che durante l’arco dei quattro mesi avranno dimostrato talento e attitudine alla professione, potranno essere selezionati per un periodo di collaborazione retribuita che potrà portare in  alcun i casi all’iscrizione all’ordine dei giornalisti. E infine potranno essere inseriti nello staff di Tusciaweb.


Nel primo corso hanno tenuto una lezione di due ore anche: il vescovo Lino Fumagalli, il comandante provinciale di Viterbo dei carabinieri Giuseppe Palma, il consigliere regionale Daniele Sabatini, il premio Nobel Riccardo Valentini, il penalista Carlo Mezzetti, la consigliera comunale Chiara Frontini, il procuratore capo di Viterbo Paolo Auriemma, il giornalista parlamentare Francesco Bongarrà (la lezione ha concluso la visita alla camera dei deputati), il capo della volante Riccardo Bartoli, la dirigente della Digos Monia Morelli, l’allora sindaco di Viterbo Leonardo Michelini, il presidente della camera di commercio di Viterbo Domenico Merlani, il deputato Alessandro Mazzoli, l’avvocato Massimo Pistilli, l’ingegnere Fabrizio Piergentili.


Dei dieci partecipanti al primo corso Tusciaweb ha proposto a sette una collaborazione. Tre attualmente effettivamente collaborano con la nostra testata. Due collaborano saltuariamente perché impegnati. Una sta anche diventando giornalista pubblicista con noi.


Destinatari:

Tusciaweb academy è rivolta ad aspiranti giornalisti, a persone che vogliono imparare le tecniche giornalistiche e a giornalisti pubblicisti e professionisti interessati a specializzarsi nel campo della comunicazione on line e multimediale.

Finalità dei corsi:

Tusciaweb academy è finalizzata alla ricerca di nuove figure da inserire all’interno dello staff. Dopo i quattro mesi saranno selezionati gli aspiranti giornalisti più capaci. Quelli idonei potranno essere scelti per un periodo di lavoro retribuito con possibilità di iscrizione all’ordine dei giornalisti o/e verranno segnalati ad altre realtà giornalistiche. A tutti i partecipanti sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

Modalità di ammissione:

Tusciaweb academy è a numero chiuso e prevede uno screening delle candidature e un processo di selezione. Per richiedere informazioni sui costi o inviare la propria candidatura scrivere a tusciawebacademy@tusciaweb.it specificando “Tusciaweb academy” nell’oggetto della mail. Alla candidatura va allegata una breve descrizione personale e il proprio curriculum vitae. Le domande devono arrivare in redazione entro e non oltre il 15 febbraio 2019. I corsisti devono essere in possesso di un computer portatile con collegamento wireless. I corsi inizieranno a marzo 2019.


Condividi la notizia:
14 febbraio, 2019

Tusciaweb Academy 2017 ... Gli articoli

  1. Termina l'edizione 2019 della Tusciaweb academy
  2. "La prevenzione sul territorio è tutto..."
  3. Il senato, la sua composizione e le sue funzioni
  4. Tecniche fotografiche e fotogiornalismo alla Tusciaweb academy
  5. Sicurezza e prevenzione sul territorio anche con l'uso della tecnologia
  6. “La ricerca della verità nel processo penale ha natura dialettica”
  7. "In Europa serve più politica e meno burocrazia"
  8. Unione europea tra commissione, parlamento, consiglio e molto altro
  9. La regione e il suo funzionamento
  10. L'arte della guerra e il mestiere dell'ufficio stampa
  11. "Riaprire i cantieri per far ripartire l'economia"
  12. Il consiglio comunale e il suo funzionamento
  13. "Iscriviti alla Tusciaweb academy se vuoi fare questo affascinante e difficile mestiere..."
  14. "La Tusciaweb Academy mi ha insegnato a pensare come una vera giornalista..."
  15. "La Tusciaweb Academy mi ha aperto gli occhi su un mestiere affascinante..."
  16. "La cosa più interessante è stata carpire tutti i segreti del mestiere..."
  17. Nuovo corso di giornalismo, oltre quaranta richieste di iscrizioni
  18. Cerchiamo talenti, cerchiamo futuri giornalisti...
  19. Tusciaweb Academy dall'inizio alla fine...
  20. Il vescovo Fumagalli alla Tusciaweb academy
  21. "Il mio film? E' un thriller psicologico”
  22. “A nove anni volevo fare il missionario...”
  23. Carabinieri, 800 uomini al servizio dei cittadini della Tuscia
  24. Sabatini alla Tusciaweb academy per spiegare il consiglio regionale
  25. La Tusciaweb academy protagonista al festival Caffeina
  26. Il premio Nobel Riccardo Valentini alla Tusciaweb Academy
  27. Carlo Mezzetti racconta la procedura penale alla Tusciaweb Academy
  28. Come funziona il consiglio comunale...
  29. Il procuratore capo Paolo Auriemma alla Tusciaweb academy
  30. La Tusciaweb Academy a Montecitorio
  31. Sicurezza, prevenzione e repressione dei reati...
  32. L'amministrazione comunale secondo Michelini
  33. Come funzionano economia locale e parlamento
  34. La procedura penale per filo e per segno...
  35. Conoscenza, verità, fondatezza della notizia...
  36. Tusciaweb academy, ultimo giorno per candidarsi
  37. Vuoi fare il giornalista? Iscriviti alla Tusciaweb academy
    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR